iscrizionenewslettergif
Italia

Blitz delle teste di cuoio: Cutrì catturato in 8 secondi

Di Redazione10 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Blitz delle teste di cuoio: Cutrì catturato in 8 secondi
I Gis dei carabinieri

MILANO — Per catturarlo ci hanno messo solo 8 secondi. E’ il tempo impiegato dalle teste di cuoi dei carabinieri per mettere fine alla fuga di Domenico Cutrì, l’ergastolano evaso dal tribunale di Gallarate (Varese) dopo una sanguinosa sparatoria in cui ha perso la vita il fratello Antonino.

Cutrì è stato catturato dai carabinieri non distante da Inveruno, nell’Alto milanese, dove risiede la sua famiglia. Si trovava con lui Luca Greco, 35 anni, un pregiudicato fermato con l’accusa di aver fatto parte del commando che lunedì scorso ha liberato il detenuto.

Domenico Cutrì ha avuto solo il tempo di aprire gli occhi: un istante dopo era immobilizzato sul letto, con le manette già ai polsi. I Gis dei carabinieri sono entrati in azione alle 2.35 di domenica mattina.

In assoluto silenzio hanno piazzato una carica esplosiva e hanno fatto saltare la porta di ingresso del covo. Una volta all’interno, hanno fatto esplodere delle ‘flashbang’, granate assordenti e accecanti in dotazione ai corpi speciali.

Cutrì, 32 anni, era stato condannato in appello all’ergastolo come mandante dell’omicidio di un polacco che aveva insidiato la sua fidanzata. Era evaso lunedì scorso, intorno alle 15, quando un gruppo armato era entrato in azione davanti al tribunale di Gallarate dove l’ergastolano doveva sostenere un processo per truffa.

Obeso di 350 kg muore attendendo una gru

AmbulanzaLECCE -- Incredibile vicenda a San Cesario, in provincia di Lecce. Un uomo gravemente obeso, ...

Allarme maltempo: neve e forti piogge al Nord Italia

Prevista nuova neve a Bergamo e provincia sabato seraMILANO -- Una nuova perturbazione porterà nelle prossime ore nuove piogge e nevicate sul centronord. ...