iscrizionenewslettergif
Politica

Mozzo: Pendesini e Gasparini nuovi assessori

Di Redazione6 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Mozzo: Pendesini e Gasparini nuovi assessori
Paolo Pelliccioli, sindaco di Mozzo (foto www.mozzonews.it)

MOZZO — Il sindaco di Mozzo Paolo Pelliccioli ha nominato oggi gli assessori che sostituiranno Alice Terzi (Servizi alla persona) e Fabio Sironi (bilancio).

“Ho incaricato Giovanni Pendesini, consigliere eletto, assessore allo Sport e alla Sicurezza, Nuccia Gasparini, non consigliere ma da sempre attiva promotrice della lista, assessore ai Servizi alla persona, mantenendo per le me la responsabilità del Bilancio. Li ringrazio per aver accettato l’incarico e anticipatamente per il lavoro che svolgeranno certamente con grande impegno” dice il primo cittadino in un comunicato diffuso alla stampa.

“Come in tutte le esperienze nuove, dopo una prima fase di sperimentazione arriva il tempo delle verifiche e della messa a punto. E’ ciò su cui da qualche tempo sto riflettendo. Sento l’esigenza di ripartire dai presupposti che ci siamo dati alla nascita della lista civica InnovaMozzo: gli obbiettivi del bene della comunità e il metodo della condivisione” prosegue Pellicioli.

“In questo tempo ho constatato quanto sia importante costruire la condivisione interna ed esterna: ritenevo il tecnicismo indispensabile e un punto di forza, diversamente mi sono reso conto che è assai più importante saper coinvolgere, condividere e collaborare, dentro e fuori il Municipio, nel progettare e nel realizzare. Le decisioni che ho assunto in questi giorni, e che oggi ho formalizzato con un riassetto della composizione e delle deleghe in Giunta Comunale, vogliono rispondere quindi ad alcune necessità: creare un clima di maggiore compattezza e rafforzare lo spirito di squadra della Giunta e di tutto il gruppo Consiliare, condizione indispensabile per una maggiore apertura ai cittadini e alle loro associazioni; dare il giusto peso in Giunta ad alcune problematiche molto sentite dalla cittadinanza quali lo sport come forma di aggregazione e partecipazione e la sicurezza, tema assai attuale; assumere personalmente la criticità decisionale della gestione economico finanziaria in tempi di così grandi carenze e incertezze normative e di risorse”.

“Assumo personalmente, come mio dovere, tutte le responsabilità delle mie scelte, e ringrazio tutto il gruppo per averle comunque accettate e sostenute. Rimando al mittente le illazioni strumentali su manovre, pressioni, interessi particolari e tanto meno valutazioni di schieramento politico che in una lista civica come la nostra non hanno cittadinanza” conclude il sindaco.

Maroni in visita a Seriate e Castione

Il presidente della Regione Roberto MaroniBERGAMO -- Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni sarà domani in Bergamasca. Il governatore ...

Fratelli d’Italia: quel che Sanga dimentica su Bankitalia

soldiBERGAMO -- Riceviamo e pubblichiamo questo intervento da parte di Daniele Zucchinali e Giuliano Verdi, ...