iscrizionenewslettergif
Politica

Casini torna nel centrodestra benedetto da Berlusconi

Di Redazione3 febbraio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Casini torna nel centrodestra benedetto da Berlusconi
Pierferdinando Casini

ROMA — Dopo estemporanei progetti di centro che non sono mai riusciti a decollare, Pierferdinando Casini ha deciso di tornare dentro l’alveo del centrodestra.

“In questi giorni non ho condiviso gli attacchi a Pier Ferdinando Casini, il cui ritorno nell’area dei moderati è da sempre stato da me auspicato e del quale non posso che esserne lieto, ritenendo che anche il suo movimento potrà offrire un reale contributo alla vittoria del Centrodestra”. Lo afferma Silvio Berlusconi in una nota.

Il coordinatore regionale Maria Stella Gelmini plaude al ritorno. “E’ evidente che questa legge elettorale sia uno strumento che porta avanti le coalizioni. Se Casini ha fatto una scelta di campo la accogliamo positivamente” ha detto all’Huffington Post.

Il leader centrista intende tornare nel centrodestra, che aveva abbandonato nel 2006, ma ha chiesto che lo schieramento che fa ancora capo a Silvio Berlusconi non riproponga un “revival” del 1994, quando Forza Italia e i suoi alleati vinsero per la prima volta le elezioni.Anche il vice premier Angelino Alfano, ha ripetuto di volersi alleare con Berlusconi, ma chiede le primarie per decidere chi debba essere il leader della coalizione.

Intanto, un sondaggio pubblicato dal “Corriere della Sera” ipotizza oggi che con Casini e con il Ncd dell’attuale vicepremier, il centrodestra vincerebbe le prossime elezioni, con il sistema di voto Italicum attualmente all’esame della Camera.

“E’ logico che come nel centrosinistra lui (Matteo Renzi, segretario Pd) e (il leader di Sel Nichi) Vendola finiranno per organizzare l’area socialista, noi dovremo organizzare l’area del partito popolare europeo”, ha detto oggi Casini in un’intervista

“Ho fatto un ragionamento politico, che consegue a due fattori. Primo: la nuova situazione politica dopo le elezioni con Grillo che è un populista pericoloso che è al 25 per cento. Secondo la nuova legge elettorale”, ha detto Casini che dopo aver sostenuto il governo Monti oggi sostiene quello Letta.

Stezzano: i 5 stelle candidano Fumagalli

Beppe Grillo a BergamoSTEZZANO -- Il Movimento 5 Stelle di Stezzano ha scelto uno dei suoi fondatori, Dario ...

Pd Treviglio: vicini alle famiglie dei lavoratori Lactalis

Erik Molteni, segretario del Pd di TreviglioTREVIGLIO -- "Abbiamo appreso con grande preoccupazione la notizia dell'intenzione di chiudere l'ex stabilimento Invernizzi ...