iscrizionenewslettergif
Cinema

Intervista a Matilde Gioli, nuova musa di Paolo Virzì

Di Redazione28 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Bergamosera intervista l'attrice protagonista de "Il capitale umano"

Intervista a Matilde Gioli, nuova musa di Paolo Virzì
Matilde Gioli

MILANO — Debutto travolgente per la giovane Matilde Gioli protagonista sul grande schermo ne “Il capitale umano”, l’ultima pellicola campione d’incassi del regista livornese Paolo Virzì.

Viso angelico e occhi che seducono. Un talento fresco e pulito per un film che è il riadattamento di un thriller americano di Stephen Amidon ambientato nel Connecticut. Virzì lo reinterpreta con uno sguardo analitico sull’Italia avida di denaro facile e manipolata da feroci finanzieri.

Matilde Gioli, 24 anni, originaria di Milano e un passato da nuotatrice è la rivelazione di questa black comedy dove interpreta Serena, figlia della coppia Valeria Golino e Fabrizio Bentivoglio. Emerge con la sua recitazione spontanea in un cast d’eccezione di attori italiani – su tutti Fabrizio Giffuni e Valeria Bruni Tedeschi – dove nessun personaggio è in realtà quello che sembra e i ragazzi appaiono essere i veri eredi del “capitale umano” (termine tecnico con cui l’assicurazione stabilisce il premio di risarcimento da dare alla famiglia di una persona deceduta).

Gioli, il cinema, per lei un caso o un colpo di fulmine?
Direi entrambe le cose, un colpo di fulmine nato per caso.

Può raccontarci un episodio particolare che hai vissuto sul set di Virzì?
E’ stata un’impresa girare le scene in moto. Un modello d’epoca che non ne voleva sapere di partire. Era la prima volta che salivo in sella e ho dovuto guidarla sulla neve e in salita. Tanta fatica ma tante risate.

Matilde Gioli con Paolo Virzì

Matilde Gioli con Paolo Virzì

Il film della sua vita e l’attrice a cui vorrebbe somigliare?
Frankenstein Jr. (Young Frankenstein) di Mel Brooks. Adoro Julianne Moore.

Come si vede nei prossimi 10 anni?
Difficile dirlo, data anche la precarietà di questo mestiere. Spero più matura e con altre meravigliose esperienze alle spalle.

E’ stata contattata da altri registi per interpretare altri ruoli al cinema?
Ho fatto alcuni casting. Non so ancora nulla ed in ogni caso penso che non potrei parlarne.

Quanto le somiglia personaggio di Serena?
Molto per quanto riguarda il suo spirito da crocerossina e la voglia di aiutare gli altri. Lei però è molto più dolce di me ed ha ancora quell’enfasi da diciottenne che si perde andando avanti nella vita.

A chi dedica il successo del suo primo film?
Al mio papà.

Lei è una campionessa di nuoto, quanto la disciplina sportiva l’ha aiutata nella vita e sul set?
Tantissimo. Nella vita è stata e sarà fondamentale, sul set è stata utile per affrontare i ritmi ed i tempi che servono per girare un film.

Paola Medori

Nuova coppia: Charlize Teron e Sean Penn

Charlize Theron e Sean PennHollywood festeggia il nascere di nuova coppia di superstar del grande schermo. Tra Charlize Theron ...

Cox e Aniston: amiche da vent’anni

Courtney Cox e Jennifer AnistonAmiche da vent'anni. Da quando si conobbero sul set del telefilm "Friends" che fu un ...