iscrizionenewslettergif
Valseriana

Esplosione nella villa di Gamba: era bomba a mano

Di Redazione28 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Sull'inquietante episodio indaga la procura di Bergamo. L'ordigno di fabbricazione straniera

Esplosione nella villa di Gamba: era bomba a mano
I carabinieri in azione

GAZZANIGA — Sono forti le preoccupazione per l’esplosione che si è verificata nei giorni scorsi nel cortile della villa di Gianfranco Gamba, a Gazzaniga. Secondo gli inquirenti, ad esplodere sarebbe stata una bomba a mano di fabbricazione estera.

Gli investigatori sono al lavoro per capire l’origine del gesto intimidatorio.

Gamba è stato messo protezione dei carabinieri per aver dato il via all’indagine sugli ammanchi di denaro del del caso Morandi. Dai conti dell’imprenditore e della sua famiglia sarebbero spariti 10 milioni di euro.

Soldi che stavano sui conti gestiti dall’ex dirigente di Intesa San Paolo Private banking Benvenuto Morandi e transitati poi in parte sulla società Sviluppo Turistico Lizzola, partecipata dal Comune di Valbondione.

Ma non è affatto detto che la vicenda degli ammanchi abbia qualcosa a che vedere con quella della bomba. Gli investigatori, coordinati dai pubblici ministeri Maria Cristina Rota e Carmen Santoro stanno approfondendo le indagini che potrebbero anche portare ad altre vicende.

Sci, Lizzola apre la pista in notturna

Si scia in notturna a LizzolaLIZZOLA -- La stazione sciistica di Lizzola apre i battenti anche in notturna. A partire ...

Promoserio: ecco il nuovo consiglio d’amministrazione

Guido FrattaCASTIONE DELLA PRESOLANA -- Dopo l'assemblea di sabato scorso a Castione della Presolana, è stato ...