iscrizionenewslettergif
Bergamo

Cala il numero delle imprese in Bergamasca

Di Redazione22 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Lo rileva il Movimprese della Camera di commercio. I dati, riferiti al 2013: 96mila imprese a Bergamo e provincia

Cala il numero delle imprese in Bergamasca
La Camera di commercio di Bergamo

BERGAMO — Nel 2013 il numero delle imprese presenti in Bergamasca è leggermente calato. E’ quanto si evince dai dati diffusi oggi dal Movimprese della Camera di Commercio di Bergamo.

Secondo i dati, l’anno appena trascorso si è chiusp con un bilancio marginalmente negativo, risultato di un numero di cessazioni (5.884) di poco superiore alle nuove iscrizioni (5.866) registrate nell’anno. Solo escludendo dal conteggio le cancellazioni d’ufficio, le cessazioni scendono a 5.863 e il saldo diventa di un soffio positivo.

Per il secondo anno consecutivo lo stock delle imprese registrate (96.019 al 31 dicembre del 2013) si riduce di poche unità nel complesso ma con una marcata, e non nuova, differenza tra le tipologie giuridiche delle imprese. I nuovi ingressi superano le uscite sia tra le società di capitale (soprattutto Srl e Srl semplificata) che nelle altre forme giuridiche, in larghissima misura cooperative, mentre le cessazioni eccedono le iscrizioni tra le società di persone (soprattutto Snc), le imprese individuali e il sottoinsieme delle imprese artigiane.

I flussi delle iscrizioni e cessazioni si mantengono sui livelli dell’anno passato, ma guardando alla serie storica degli anni precedenti si nota che i nuovi ingressi si sonosi sono ridotti (erano nettamente sopra quota 6mila nel triennio precedente il 2012) mentre le cessazioni si mantengono su valori elevati anche inferiori al picco del 2009, e provocano un’erosione della base imprenditoriale da due anni a questa parte.

Come sempre l’analisi delle nascite e della morte delle imprese non può essere svolta a livello di settore di attività a causa della concentrazione delle nuove iscrizioni nel “limbo” delle imprese non classificate (dal quale le imprese neonate escono, con l’attribuzione di un settore di attività prevalente, in una fase temporale successiva al momento dell’iscrizione nel registro).

Oltre che per questa ragione, il confronto temporale è limitato allo stock delle imprese attive perché questo sottoinsieme, da cui sono escluse le posizioni inattive e in fase di liquidazione, approssima più correttamente la base delle imprese effettivamente ed economicamente operative.

Lo stock delle imprese attive in provincia di Bergamo (85.930 a fine 2013) si è ridotto di 617 posizioni nel corso del 2013 (-0,7 per cento), dopo che già nel 2012 erano state perse 527 imprese (-0,6 per cento).

Osservatorio Imprese anno 2013

Blitz antidroga dei carabinieri: 10 arresti a Bergamo

Elicottero dei carabinieri in azioneBERGAMO -- Maxi operazione dei carabinieri di Bergamo contro il traffico di droga. Militari dell'Arma, ...

Parenzan: gravissima la situazione neurologica

L'ospedale di BergamoBERGAMO -- "Gli accertamenti eseguiti in queste ore confermano la gravissima situazione neurologica e la ...