iscrizionenewslettergif
Politica

Sicilia, 83 consiglieri regionali indagati

Di Redazione15 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Per tutti l'accusa è peculato. Usavano fondi pubblici per acquistare oggetti e viaggi di lusso

Sicilia, 83 consiglieri regionali indagati
Davide Faraone, responsabile Welfare della segreteria Renzi

PALERMO — Ottantatré deputati della Regione Sicilia – alcuni in carica, altri delle scorse legislature – sono indagati dalla Procura di Palermo per uso illecito dei fondi destinati ai gruppi parlamentari.

Per loro l’accusa è peculato. Oltre ai parlamentari sono inquisiti 14 consulenti e dipendenti dei gruppi. L’indagine ha scandagliato la penultima e la terzultima legislatura. La maggior parte degli illeciti contestati sarebbero riferiti alla scorsa.

Secondo le indagini, avrebbero effettuato acquisiti di cravatte, borse, ma anche biancheria intima griffati, gioielli e rimborsi di soggiorni in alberghi di lusso.

Secondo le Fiamme Gialle, 83 deputati della scorsa e della precedente legislatura e 14 consulenti e dipendenti dell’Ars avrebbero speso i rimborsi destinati ai gruppi parlamentari. Le spese illegittime ammonterebbero a oltre 10 milioni di euro.

Tra gli indagati c’è anche Davide Faraone, deputato del Pd responsabile del Welfare nella segreteria formata da Matteo Renzi.

Forza Italia: niente coordinatore unico

Giovanni TotiROMA -- Contrordine compagni. Dopo aver seguito la via del coordinatore unico, Giovanni Toti, Silvio ...

Provincia: a Piccinelli le deleghe di Romanò

Enrico PiccinelliBERGAMO -- Enrico Piccinelli, senatore e assessore provinciale all'Urbanistica e all'agricoltura, prenderà anche le deleghe ...