iscrizionenewslettergif
Roberto Calderoli

La madre di tutte le porcate

Di Roberto Calderoli14 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
La madre di tutte le porcate
Il parlamento

La toppa è peggio del buco. Il pronunciamento della Corte Costituzionale sul porcellum è tardivo e discutibile: 8 anni ha atteso colpevolmente il Parlamento, ma 8 anni ha atteso anche la Consulta per dare una risposta.

Contestai per primo il porcellum, ma la legge esitata dalle motivazioni della Corte è la mamma di tutti i porcelli, cioè una porcata all’ennesima potenza visto che reintroduce il modello di vent’anni fa, la legge che ha partorito e tenuto in vita la prima Repubblica e il più alto debito pubblico a livello europeo.

Con una legge del genere di fatto si rende impossibile andare al voto nella primavera di quest’anno proprio come auspicato dal Presidente Napolitano. Ora il Parlamento deve dare quelle risposte che per 8 anni ho inutilmente sollecitato.

La mia prima opzione è per il sistema spagnolo ma spagnolo vero senza trucchi o furbate all’italiana ma a me piace anche il cosiddetto Mattarellum. Mi sembra invece assolutamente incostituzionale e insostenibile la proposta del doppio turno di coalizione ovvero del cosiddetto sindaco d’Italia come è stata avanzata. Il doppio turno tra le prime due coalizioni può funzionare solo in presenza di una sola Camera che esprime la fiducia e comunque solo per l’elezione di un organo monocratico come il premier ma non può funzionare per eleggere un organo assembleare come il Parlamento.

Io sono pronto a mettermi da subito al lavoro e invito tutte le forze politiche a non fare proposte ‘comiziali’ non nel senso politico del termine ma in senso medico ovvero da crisi epilettica quale sembra vivere l’attuale classe politica.

Roberto Calderoli

Porcata é…

Lo slittamento imposto alla legge elettorale in attesa del pronunciamento della Consulta che potrebbe arrivare ...