iscrizionenewslettergif
Politica

Retroscena candidature: spunta ticket Tentorio-Saffioti

Di Redazione10 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Non è l'unica ipotesi. Sul tavolo di Forza Italia e della Lega anche altri nomi

Retroscena candidature: spunta ticket Tentorio-Saffioti
L'ex segretario provinciale del Pdl Carlo Saffioti

BERGAMO — Un ticket fra Franco Tentorio e l’ex segretario provinciale del Pdl Carlo Saffioti. E’ una delle ipotesi sul tavolo del centrodestra bergamasco nella corsa a Palazzo Frizzoni.

Mentre la ricandidatura di Tentorio non è ancora stata ufficializzata – l’attuale sindaco di Bergamo non ha ancora sciolto la riserva, nonostante le pressioni – una delle ipotesi su cui il centrodestra sta ragionando è quella di un’accoppiata con l’ex consigliere regionale, che gode ancora di relazioni e seguito in città.

Si tratta, per ora, solo di un’ipotesi di lavoro che dovrà essere ben valutata dai vertici di Forza Italia e della Lega.

Saffioti potrebbe incassare l’appoggio dei parlamentari forzisti con i quali ha lavorato negli scorsi anni, ma quanto a voti dal resto del partito è un’incognita. Inoltre, al Carroccio non dispiacerebbe avere il vicesindaco, vista la sorte incerta della Provincia. Quindi, in questa chiave un ticket Tentorio-Saffioti potrebbe trovare ostacoli.

Anche perché, in teoria, il candidato ideale da affiancare al sindaco la Lega ce l’avrebbe già: si tratta di Silvia Lanzani, giovane ma esperto assessore provinciale, architetto dalle idee urbanistiche innovative che potrebbero decisamente smuovere il presunto immobilismo di cui è stata accusata l’amministrazione Tentorio.

Sul tavolo di Forza Italia, oltre a Saffioti, tuttavia ci sono anche altri nomi. Quello dell’attuale vicesindaco Gianfranco Ceci, che però non gode di consenso unanime nel partito ed è inviso agli alti notabili cittadini. Altro nome guardato da vicino è quello di Giuseppe Petralia, provveditore di Milano, capogruppo in consiglio comunale e molto apprezzato nel bacino scolastico. Si tratterebbe di una candidatura di alto profilo, ma forse per questo di difficile condivisione.

Certo è che il centrodestra ha la stretta necessità di un rilancio. La crisi e le condizioni economiche della città hanno fiaccato l’immagine dell’attuale amministrazione. Da tempo, nelle segrete stanze, si discute di un sondaggio che vedrebbe Tentorio soccombere in un eventuale confronto con un centrosinistra guidato da Giorgio Gori. Per essere precisi, si parla di 3 punti di distacco a favore del centrosinistra. Ma il margine d’errore sarebbe così alto da rendere la gara ancora aperta. E soprattutto nella valutazione non si tiene conto del terzo incomodo: il Movimento 5 stelle.

Alfano: se il Pd propone matrimonio gay ce ne andiamo

Il ministro dell'Interno Angelino AlfanoROMA -- La crepa che potrebbe fare crollare il governo si chiama matrimonio gay. Sì ...

Berlusconi: data unica per le elezioni il 25 maggio

Silvio BerlusconiROMA -- Una data unica per le elezioni, il cosiddetto "election Day". E' l'obiettivo di ...