iscrizionenewslettergif
Italia

Maxi rissa nel campionato Juniores: 10 espulsi

Di Redazione9 gennaio 2014 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Maxi rissa nel campionato Juniores: 10 espulsi
I carabinieri

NAPOLI — Una partita di calcio giovanile si è trasformata in una rissa da far west con dieci espulsi ed un ferito. E’ accaduto domenica in provincia di Napoli.

A fronteggiarsi, nel verso senso della parola, le squadre del Sibilla Soccer e del Puteolana 1909, in un derby valido per il campionato regionale juniores, che si disputava sul campo Tony Chiovato di Baia.

Una partita sentita oltre il tradizionale antagonismo delle fazioni, anche per il fatto che le due squadre si giocavano il primo posto in classifica.

A provocare il finimondo è stato un fallo di reazione al 70′ di gioco da parte di un giocatore della Puteolana su un atleta della Sibilla. Mentre sugli spalti la tensione saliva alle stelle, in campo sono partite ritorsioni tra giocatori e tecnici. Tanto che l’arbitro si è visto costretto ad espellere dieci calciatori, cinque per parte, mettendo così fine al match.

Le ire non si sono placate nemmeno negli spogliatoi. Tanto che per sedare gli animi sono dovuti intervenire i carabinieri di Bacoli e Pozzuoli, che ora stanno indagando sull’accaduto.

Un giocatore della Puteolana ha dovuto far ricorso alle cure mediche del Pronto Soccorso dell’ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli per le contusioni riportate.

Santa Margherita Ligure: rapinatori assaltano villa

Santa Margherita LigureGENOVA -- Sono entrati in una villa e hanno minacciato due donne con un coltello. ...

Ragazzino di 14 anni ucciso da una valanga

Una valangaBOLZANO -- Stava facendo fuoripista quando è stato travolto da una valanga. Non ce l'ha ...