iscrizionenewslettergif
Italia

Stermina la famiglia e si suicida

Di Redazione31 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Agente di commercio disoccupato uccide moglie, figlia, suocera, poi si ammazza

Stermina la famiglia e si suicida
I carabinieri in azione

TORINO — Ha ucciso tre familiari, poi si e’ suicidato. Sono quattro le vittime del raptus omicida avvenuto in un appartamento di Collegno, alle porte di Torino.

Si tratta di Giulia Garattini, 21 anni, figlia di Daniele Garattini, 56 anni. L’uomo si è suicidato dopo avere ucciso anche la moglie, Letizia Maggio di 54 anni, e la suocera, Daria Maccari, 84 anni.

“Ho ammazzato tutti, venite”. Sono queste le ultime parole che Garattini ha pronunciato, in una telefonata ai carabinieri, prima di suicidarsi. L’uomo era un rappresentante di commercio che da pochi mesi aveva chiuso la sua attività a causa della crisi.

Le indagini dei carabinieri sono coordinate dal sostituto procuratore Antonio Rinaudo. Secondo quanto appreso, per togliersi la vita, dopo aver sterminato la famiglia, l’uomo si è sparato al petto e si è poi accoltellato.

“Daniele era una persona mite, provato dalla perdita del lavoro e dalla presenza in casa dell’anziana suocera, che assiste con la moglie. Nulla lasciava presagire una simile tragedia”. E’ sotto choc Gianni Pesce, ex assessore del Comune di Collegno, amico dell’uomo che oggi ha sterminato la famiglia e si è poi suicidato. “Era una persona per bene, un grande lavoratore”, si limita ad aggiungere l’amico che ricorda anche “l’impegno della moglie nel comitato di quartiere”.

Terremoto: sciame sismico in Campania

scossa, sisma, terremoto, calabriaNAPOLI -- Centotrenta scosse di assestamento nel giro di due giorni. una ventina solo nella ...

Ritrovati i due bambini dispersi in montagna

I soccorsi sul monte LivataROMA -- Ritrovati in stato di ipotermia ma fortunatamente salvi i due bambini di 4 ...