iscrizionenewslettergif
Esteri

Secondo attentato in Russia: kamikaze su un bus

Di Redazione30 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Quattordici morti che si aggiungono ai 17 della bomba alla stazione di Volgograd

Secondo attentato in Russia: kamikaze su un bus
L'attentato sul bus in Russia

MOSCA, Russia — Secondo attentato nel giro di poche ore a Volgograd, nel sud della Russia. Questa mattina un kamikaze si e’ fatto esplodere su un autobus uccidendo altre 14 persone che si sommano alle 17 morte ieri alla stazione ferroviaria della citta’.

L’attentatore ha agito con 4 kg di esplosivo Tnt. L’ultimo bilancio fornito dal ministero della Salute parla di almeno 14 morti e di una trentina di feriti.

L’esplosione è avvenuta alle 8:23 ora locale (le 5:23 in Italia). Il veicolo è stato quasi totalmente distrutto. Un’inchiesta per “attentato terroristico” è stata aperta in seguito all’esplosione.

L’attentato kamikaze di oggi su un bus a Volgograd ha “elementi identici” con quello di ieri nella stazione ferroviaria. Lo ha detto il portavoce degli investigatori Vladimir Markin citato dai media russi. “Come alla stazione, la bomba era piena di schegge. Forse i due ordigni sono stati fabbricati nello stesso posto”, ha aggiunto.

Sarebbe stato identificato l’uomo kamikaze responsabile dell’attentato di ieri alla stazione di Volgograd. Si tratterebbe di Pavel Pechenkin, secondo quanto riferito da una fonte della sicurezza all’agenzia Interfax. Nato a Volzhsk, nella repubblica dei Mari, nel centro della Russia, nella primavera del 2012 si è unito ai militanti del Daghestan dopo essersi convertito all’islam e aver cambiato nome in Ansar ar-Rusi, ha aggiunto la fonte. Sono intanto in corso gli esami del Dna delle vittime dell’attentato.

Ieri era stata identificata come Oksana Aslanova, la donna kamikaze dell’attacco suicida alla stazione che ha fatto almeno 17 morti. Fonti della polizia, citate dai media russi, avevano riferito che la donna non ha agito da sola, ma che era accompagnata da un uomo chiamato Pavlov che portava uno zaino sulle spalle.

L’esplosione è avvenuta alle 8:23 ora locale (le 5:23 in Italia). Il veicolo è stato quasi totalmente distrutto. Un’inchiesta per “attentato terroristico” è stata aperta in seguito all’esplosione. L’attentato kamikaze di oggi su un bus a Volgograd ha “elementi identici” con quello di ieri nella stazione ferroviaria. Lo ha detto il portavoce degli investigatori Vladimir Markin citato dai media russi. “Come alla stazione, la bomba era piena di schegge. Forse i due ordigni sono stati fabbricati nello stesso posto”, ha aggiunto.

Michael Schumacher in coma dopo caduta sugli sci

Michael SchumacherGRENOBLE, Francia -- Condizioni stazionarie ma ancora gravi, tanto che non si escludono danni al ...

Tempesta sugli Usa: 16 morti per il ghiaccio

Grosse difficolta' per gli aereiNEW YORK, Usa -- E' di 16 morti il bilancio provvisorio della tempesta di neve ...