iscrizionenewslettergif
Arte

Alessandro Bolognini espone a Milano

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Alessandro Bolognini espone a Milano
Una delle opere di Alessandro Bolognini

I soggetti sono decisamente singolari. Ma l’arte è anche stupore. Ha decisamente attirato l’attenzione degli esperti l’esposizione delle opere di Alessandro Bolognini, emergente talento artistico di 22 anni, che dal 23 dicembre ha un suo spazio a Milano in via papa Gregorio XIV al n° 16, zona corso Genova.

La galleria è aperta i pomeriggi del 27, 28 e 30 dicembre. E poi a gennaio inizierà il suo percorso definitivo del nuovo anno dal lunedi al sabato, dalle 15.00 alle 21.00.

I soggetti di Bolognini, dicevamo, sono creature maligne, paesaggi onirici, misteri e magie. Tutti creati da materiali di recupero assemblati che finiscono per comporre sculture e tele di un immaginario artistico distruttiva o rigenerativo.

“Il distruzionismo purificatorio – spiega l’autore nel suo sito – ha l’obiettivo di annientare tutto ciò che c’è di superfluo e falso a questo mondo e che vincola l’uomo ad uno stato di decadenza di fronte alla realtà, così da creare – a caro prezzo per chi ha peccato di troppa indulgenza verso se stesso – un mondo nuovo e più puro”.

I suoi personaggi, alcuni inventati, altri ripescati dalla memoria dell’artista, possono essere surreali e inquietanti, ma tutti raccontano una storia, quasi fossero il puzzle di una scenografia.

L’artista già sparge tracce originali nell’immaginario umano. Lo spettatore diventa colui che affacciato a un palcoscenico aperto si può calare nelle visioni dell’artista.

Due capolavori in mostra al Credito Bergamasco

Dipinto della bottega di Domenico GhirlandaioNel periodo delle festività natalizie verranno esposte al pubblico due opere “memorabili” della collezione del ...

L’impero della luce di Barbero seduce Venezia

Venezia"Temi e variazioni. L’impero della luce". Questo il titolo dell'attessima mostra che debuttera' il primo ...