iscrizionenewslettergif
Economia

Ticket sanitari: ecco chi non li paga più

Di Redazione16 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

La Regione taglia i ticket. Ecco quali sono le categorie esentate dal pagamento delle prestazioni sanitarie

Ticket sanitari: ecco chi non li paga più
Esenzione dal ticket sanitario

MILANO — La Regione Lombardia ha decretato un taglio ai ticket sanitari. Lo hanno reso noto il presidente Roberto Maroni e il vicepresidente e assessore alla Salute, Mario Mantovani al termine della riunione di giunta di questa mattina.

Le nuove esenzioni sono state rese possibili grazie all’applicazione dei costi standard, rivendicata con forza da Palazzo Lombardia. La delibera da 54 milioni, ha spiegato il governatore, “è modulata su tre misure: 40 milioni sono destinati all’esenzione completa dei ticket sui farmaci per i cittadini lombardi con più di 65 anni e con reddito inferiore ai 18.000 euro”. “Riguarda – ha sottolineato Maroni – circa 800 mila persone”.

“A questo intervento principale – ha proseguito – si aggiungono uno da 12 milioni di euro, per il mantenimento delle esenzioni per disoccupati, cassaintegrati e minori di 14 anni, e uno da 2 milioni di euro per il mantenimento dell’esenzione per numerosi interventi chirurgici in ‘day surgey'”.

“Questi ticket _ ha ricordato ancora Maroni _ dovevano entrare in vigore nel giugno scorso, a seguito di una delibera del dicembre 2012, ma l’avevamo sospesa per sei mesi. Oggi abbiamo deliberato una nuova sospensione per tutto il 2014”.

Maroni, che si è detto “molto soddisfatto per l’obiettivo raggiunto, che realizza un punto importante del programma di governo”, ha fatto notare che la delibera approvata oggi, insieme all’esenzione del bollo auto per chi rottama una vettura euro tre e all’esenzione dall’Irap per le Start up innovative”, danno il segno che “la Regione Lombardia, nonostante i tagli del governo, non solo è in grado di non aumentare la pressione fiscale, ma addirittura di ridurla”.

“La decisione sulla riduzione dei ticket è stata presa e fa parte delle norme della Regione, per cui mi auguro di non leggere più interrogativi, dubbi o supposizioni su questo tema” spiega Mantovani.

“E’ una norma – ha proseguito Mantovani – che incide sul piano sociale, aiutando le persone anziane. Togliere agli over 65 anche solo la spesa di 2 o 4 euro ogni volta che vanno in farmacia per comprare le medicine è una soluzione straordinaria”.

“Le 800.000 persone che esentiamo oggi dal pagamento dei ticket sui farmaci – ha concluso Mantovani – si aggiungono ai 5 milioni di Lombardi già esenti. Raggiungiamo dunque la cifra di quasi 6 milioni: si tratta di un numero molto considerevole”.

Affitti: stop al pagamento in contanti

Affitto, stop al pagamento in confantiROMA -- Stop al pagamento degli affitti in contanti. Lo prevede un emendamento del ...

Merkel-Hollande: pronti a cambiare i trattati

Angela Merkel e Francois HollandePARIGI, Francia -- Rafforzare l’asso franco-tedesco per uscire dalla crisi. In attesa del vertice europeo ...