iscrizionenewslettergif
Politica

Letta incassa la fiducia: scontro con le opposizioni

Di Redazione12 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Letta incassa la fiducia: scontro con le opposizioni
Enrico Letta

ROMA — Nonostante il duro scontro in parlamento con il Movimento 5 Stelle, Enrico Letta incassa la fiducia al suo programma di riforme economiche ed istituzionali per il 2014, ottenendo 379 voti favorevoli e 212 contrari alla Camera, 173 si’ al Senato contro 127 no.

Sarà un “nuovo inizio”, assicura il presidente del Consiglio. Ma fuori, nel paese, intanto dilaga la protesta.

E così Letta ingaggia contro Beppe Grillo il primo scontro verbale a Montecitorio, accusando l’ex comico di “avallare la violenza e incitare all’insubordinazione delle forze dell’ordine”.

Parole che provocano la dura risposta di Riccardo Nuti che accusa il premier di avere la “faccia di bronzo” e la conseguente controreplica del premier che rinfaccia al deputato M5S di sostenere la “gogna” contro i giornalisti.

Prova che difficilmente l’auspicio dello stesso Letta di coinvolgere le opposizioni nel processo di riforme costituzionali avrà qualche chance di successo.

Anche se tutti, almeno a parole, condividono l’obiettivo di archiviare il bicameralismo perfetto, di ridurre il numero dei parlamentari e di superare il Titolo V della Costituzione.

Berlusconi: il governo incontri i forconi

Silvio BerlusconiROMA -- "Il Paese non può aspettare. Il governo non perda tempo: convochi subito trasportatori ...

Berlusconi choc: se mi arrestano rivoluzione

Silvio BerlusconiPARIGI, Francia -- Parole pesantissime ma ben ponderate. "Possono controllarmi il telefono, mi hanno tolto ...