iscrizionenewslettergif
Politica

Grillo alle forze dell’Ordine: non proteggete questi politici

Di Redazione11 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

L'appello contenuto in una lettera inviata a Carabinieri, Polizia, Guardia di finanza ed Esercito

Grillo alle forze dell’Ordine: non proteggete questi politici
Beppe Grillo

ROMA — “Vi chiedo di non proteggere più questa classe politica. Gli italiani sono dalla vostra parte, unitevi a loro”, è l’appello lanciato dal leader del Movimento 5 Stelle Beppe Grillo alle forze dell’Ordine.

Grillo ha scritto una lettera aperta ai vertici dei Carabinieri, Polizia ed Esercito italiano. E ciò mentre Silvio Berlusconi parla di protesta sottovalutata e annuncia che vedrà domani i rappresentanti dei manifestanti.

Nella missiva alle forze dell’Ordine e all’Esercito, Grillo esordisce così: “Mi rivolgo a voi che avete la responsabilità della sicurezza del Paese. Il momento storico che stiamo vivendo è molto pericoloso. La protesta di ieri può essere l’inizio di un incendio o l’annuncio di future rivolte forse incontrollabili” spiega.

Una miccia che rischia di dare definitivamente fuoco a quelle stesse polveri che il leader della grande forza politica che siede in Parlamento ammette essere “incontrollabili”.

A stretto giro la reazione della politica. Il nuovo segretario del Pd Matteo Renzi definisce la sortita dell’ex comico “demagogica e strumentale”. Anche Giorgio Napolitano, pur non facendo cenno diretto alla protesta dei forconi né a Grillo, invita alla calma e invoca una reazione al disfattismo. Il Paese, dice, sta vivendo un clima, un ‘mood’ che non è esattamente di fiducia e noi ora dobbiamo reagire”.

Forza Italia: Benigni chiede ad Alfano di lasciare

Stefano Benigni, coordinatore regionale della Giovane ItaliaROMA -- Il coordinatore regionale lombardo di Forza Italia giovani, il bergamasco, Stefano Benigni ha ...

Berlusconi: il governo incontri i forconi

Silvio BerlusconiROMA -- "Il Paese non può aspettare. Il governo non perda tempo: convochi subito trasportatori ...