iscrizionenewslettergif
Bergamo

Orto botanico ad Astino pronto per Expo 2015

Di Redazione9 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Orto botanico ad Astino pronto per Expo 2015
L'assessore regionale all'Ambiente Claudia Maria Terzi

BERGAMO — Duemila varietà vegetali. Cinquemila e quattrocento metri quadrati di estensione. Sono questi i numeri della nuova sezione dell’Orto botanico di Bergamo che verrà realizzata accanto al monastero di Astino. Lo ha spiegato quest’oggi a Bergamo l’assessore regionale all’Ambiente Claudia Maria Terzi.

“La nuova sezione sarà pronta per Expo 2015 ha spiegato Terzi – Il nuovo allestimento è stato proposto dal Comune di Bergamo e ci siamo dati subito da fare per riuscire a dare un sostegno concreto all’iniziativa. L’impegno della Regione è di sostenere metà dei costi di realizzazione, pari a 300mila euro. Serviranno per allestire un’area di 5400 metri quadrati, adiacente al monastero, che diventerà un vero e proprio sito espositivo naturale dei temi di Expo 2015”.

“Il progetto – prosegue – prevede la realizzazione di percorsi per il pubblico, con la messa a dimora di almeno 2000 varietà vegetali. Per farlo – precisa – lo spazio verrà affidato a team composto da un giardiniere esperto e da un operaio agricolo, che lavoreranno a tempo pieno per due anni. Il risultato sarà duplice: un museo e un luogo dedicato all’educazione ambientale”.

Nel terreno scelto ci saranno percorsi per il pubblico realizzati con materiale locale. “Vogliamo sottolineare l’appartenenza al territorio e ai suoi valori – fa presente l’assessore – Per questo, utilizzeremo conci di pietra e cordoli in legno, provenienti dalle operazioni di recupero del Monastero, poi lastre a spacco naturale di cava di forma irregolare in pietra, senza alcuna lavorazione. Il nuovo orto botanico sarà bergamasco al 100 per cento”.

“Il monastero e la sua splendida conca diverranno anche centro di educazione e sperimentazione, dotato di spazi per la didattica e per eventi culturali” ha aggiunto la Terzi. Durante la giunta di venerdì è stato dato anche il via libera alla candidatura di Bergamo ad ospitare, nel 2014, la seconda edizione della Giornata europea dell’educazione ambientale. Anche in questo caso, l’idea è venuta dal Comune, e la Regione non ha esitato ad appoggiarla”.

Borgo Santa Caterina: accese la luminarie di Natale

Le luminarie di Borgo Santa CaterinaBERGAMO -- Sono state accese puntualmente ieri sera intorno alle 17.30 le luci natalizie in ...

Bergamo, il prefetto convoca il Comitato di sicurezza

La sede della Prefettura di BergamoBERGAMO -- Il nuovo prefetto di Bergamo Francesca Ferrandino ha convocato per martedì 10 dicembre ...