iscrizionenewslettergif
Valseriana

Caso Morandi: sequestro dei beni fino a 1,5 milioni

Di Redazione3 dicembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Caso Morandi: sequestro dei beni fino a 1,5 milioni
Benvenuto Morandi

VALBONDIONE — Nuovo capitolo del caso Morandi. Il tribunale civile di Bergamo ha disposto il sequestro conservativo di beni fino a 1,5 milioni di euro, appartenenti all’ex funzionario di Intesa Private Banking, accusato di appropriazione indebita aggravata.

L’ufficiale giudiziario incaricato ha disposto il blocco degli immobili, di auto e conti correnti dell’ex sindaco di Valbondione che secondo la denuncia di alcuni clienti sarebbe il responsabile di un “buco” da trenta milioni di euro sui conti dei correntisti della filiale di Fiorano al Serio, dalla quale Morandi è stato poi licenziato.

Il sequestro conservativo, in attesa di un’eventuale rinvio a giudizio dopo la chiusura delle indagini, è stato notificato nella mattina di sabato 30 novembre. La procedura prevede il sequestro dei beni a fine cautelativo per un massimo di 1,5 milioni di euro.

L’atto è stato notificato anche alla filiale di Banca Intesa di Fiorano, dove Morandi avrebbe avuto un conto aperto.

Rovetta, 13enne sequestrata: pm apre inchiesta

La procura della Repubblica di BergamoROVETTA -- Mentre i carabinieri di Clusone stanno cercando riscontri al racconto di una ragazzina ...

Alpinismo: Denis Urubko venerdì a Clusone

Denis UrubkoCLUSONE -- Il grande alpinista russo Denis Urubko sarà a Clusone il prossimo venerdì 6 ...