iscrizionenewslettergif
Italia

Uccise il marito: assolta perché incapace di intendere

Di Redazione29 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Uccise il marito: assolta perché incapace di intendere
Il tribunale

FERRARA — E’ stata assolta perchè, secondo il giudice, incapace di intendere e volere per l’omicidio del marito Vincenzo Brunaldi, ucciso il 23 gennaio nel sonno con un colpo di pistola alla testa.

Il giudice per le indagini preliminari di Ferrara dopo aver ascoltato il perito del tribunale che ha confermato la pericolosità sociale della donna, ha disposto la permanenza in ospedale psichiatrico di Donatella Zucchi, 44 anni, ex vigilessa.

Resta aperto il procedimento contro il suo patrigno per favoreggiamento, per aver aiutato la donna ad occultare le prove.

Travolta dal televisore: grave bimba di 2 anni

L'elicottero di soccorsoPIACENZA -- Stava trotterellando in casa quando ha urtato un televisore che le è caduto ...

Università, non pagano tasse ma papà gira in Ferrari

La Guardia di finanzaROMA -- Dalla studentessa col padre in Ferrari e case di lusso che dichiarava 19.000 ...