iscrizionenewslettergif
Esteri

Nucleare Iran: accordo storico. Obama rassicura Israele

Di Redazione25 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Accordo frutto di incontri segreti Usa-Iran. Israele: un errore storico

Nucleare Iran: accordo storico. Obama rassicura Israele
Barack Obama

GINEVRA, Svizzera — E’ solo un primo passo, ma ha dello storico l’accordo raggiunto a Ginevra tra le potenze del 5+1 e l’Iran.

In base all’intesa l’Iran si è impegnato a interrompere l’arricchimento dell’uranio sopra il 5 per cento, a non aggiungere altre centrifughe e a neutralizzare le sue riserve di uranio arricchito a quasi il 20 per cento, mentre le maggiori potenze non imporranno per i prossimi sei mesi sanzioni a Teheran. Lo rende noto la Casa Bianca.

“Questo accordo è un primo importante passo e apre il tempo e lo spazio per andare avanti con nuovi negoziati e raggiungere entro sei mesi un accordo generale” ha detto il presidente americano Barack Obama. Obama ha chiesto ufficialmente, in diretta tv, al Congresso di non imporre nuove sanzioni contro Teheran, che “potrebbero far saltare questa intesa di Ginevra, che e’ un primo passo promettente”.

Stati Uniti e Iran avrebbero avuto incontri diretti e segreti sin dal marzo scorso, spianando così la strada all’accordo raggiunto a Ginevra. Lo scrive oggi la Ap, secondo cui i colloqui si sono svolti in Oman e in altri luoghi e ne è stato messo a conoscenza solo un limitato numero di persone; mentre altre fonti affermano che Israele ne era venuto a conoscenza più tardi, e solo perché lo avrebbe appreso informalmente dall’Arabia Saudita.

Totalmente contrario Israele secondo il quale l’accordo di Ginevra è un errore storico. “Il mondo oggi è più pericoloso” ha affermato il premier israeliano Benyamin Netanyahu, aprendo la seduta settimanale del consiglio dei ministri.

Ieri sera Obama ha cercato di rassicurare Israele. In un colloquio telefonico con Netanyahu il presidente Usa ha nuovamente assicurato al premier israeliano la volontà di coordinare i prossimi passi sul dossier iraniano, confermando poi l’impegno degli Usa per la sicurezza d’Israele.

Intanto, il presidente russo Vladimir Putin ha definito l’accordo di Ginevra sul nucleare iraniano “un primo passo in un cammino lungo e difficile”. Secondo il Cremlino, ci si avvicina comunque alla soluzione di uno dei problemi “più complessi della politica mondiale”.

“Dopo l’accordo, inizia la parte più difficile”, ha sottolineato a sua volta il segretario di Stato Usa, John Kerry, rilevando che “si dovranno fare enormi passi in avanti in fatto di verifiche, trasparenza e responsabilità”.

Australia, squalo bianco uccide surfista

Uno squalo biancoPERTH, Australia -- Un surfista di 35 anni è stato attaccato e ucciso da uno ...

La sua foto su sito d’incontri: modella chiede maxirisarcimento

Yuliana AvalosMIAMI, Usa -- Ha trovato la sua foto su un sito di incontri. Peccato che ...