iscrizionenewslettergif
Provincia

Il gruppo Gavio si compra le nuove autostrade lombarde

Di Redazione25 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Sias e Intesa San Paolo salgono al 51,9 per cento di Tem. La tangenziale esterna e la Brebemi il grosso dell'affare

Il gruppo Gavio si compra le nuove autostrade lombarde
Tem e Brebemi

MILANO — Il gruppo Sias della famiglia Gavio e Intesa Sanpaolo saliranno al 59,1 per cento di Tem, la holding costituita nel 2002 per promuovere la realizzazione della Tangenziale est esterna di Milano e le tangenziali esterne del capoluogo lombardo.

I due gruppi – si legge in una nota – hanno stipulato un accordo di investimento, con un relativo patto parasociale, che disciplineranno, tra le altre cose, il controllo congiunto di Tem, con la partecipata Tangenziale esterna (Te), e di Autostrade Lombarde (Al) con la controllata Brebemi.

L’obiettivo è la fusione tra le due holding Tem e Al “con successiva quotazione della società risultante post fusione”. Gli accordi siglati “garantiranno un rafforzamento della presenza competitiva, nel settore autostradale, del gruppo Sias nell’ambito dell’area milanese che, anche in relazione agli eventi legati all’Expo 2015, costituirà un polo di sviluppo significativo in ambito nazionale”.

Sias e Intesa Sanpaolo hanno assunto l’impegno a sottoscrivere un aumento di capitale di Tem da 96,1 milioni (63,3 milioni in capo al gruppo Gavio e 32,8 milioni alla banca), che consentirò alla società di sottoscrivere a sua volta, per pari importo, parte dell’inoptato della ricapitalizzazione della partecipata Te.

A seguito di questo, Sias e Intesa Sanpaolo avranno il 59,1 per cento di Tem (il 41,6 detenuto, direttamente o indirettamente, da Sias e il 17,5 dall’istituto di credito). Nell’ambito dell’operazione, Itinera, altra società facente capo alla famiglia Gavio, ha rilevato le quote detenute da Impregilo in Tem e Te per 43,8 milioni di euro.

Nel complesso, l’intera operazione comportera’ per il gruppo Sias un investimento da circa 300 milioni di euro. “Gli accordi odierni – spiega in un comunicato stampa Beniamino Gavio, numero uno del gruppo – consentiranno in primo luogo di realizzare l’intera Tangenziale Esterna, abolendo un blocco di traffico storico nella regione lombarda e alleggerendo l’ormai insostenibile traffico delle tangenziali attorno al capoluogo lombardo”.

“In secondo luogo, prosegue, sarà assicurata l’apertura entro i termini previsti e la gestione ventennale della Brebemi, raddoppiando il collegamento sull’asse Milano-Brescia”.

Sabato sera, raffica di controlli: 95 patenti ritirate

I controlli con l'etilometroDALMINE -- Poco meno di 5.700 veicoli controllati, 55 automobilisti positivi all'alcol test, 95 patenti ...

Montenegrone, frontale in galleria: un ferito grave

L'ambulanzaSERIATE -- E' di un ferito grave il bilancio dell'incidente avvenuto questo pomeriggio nella galleria ...