iscrizionenewslettergif
Economia

Confindustria inquieta: Squinzi scrive a Letta

Di Redazione22 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Confindustria inquieta: Squinzi scrive a Letta
Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi

MILANO — Gli industriali sono in subbuglio, per la ripresa che ancora non si vede in Italia e che il paese potrebbe agganciare in ritardo e soprattutto per le dismissioni programmate dal governo. Per questo il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi ha promesso di scrivere al premier Enrico Letta.

“C’è molta inquietudine e nervosismo nella nostra base: anticipo a Enrico Letta che invieremo una lettera nella quale indichiamo gli elementi fondamentali che dovrebbero essere presi in considerazione nella stesura definitiva delle legge di stabilità” ha spiegato Squinzi.

In merito alle dismissioni, il presidente di Confindustria sottolinea: “Abbiamo bisogno di reperire risorse per la ripartenza dell’economia, se il governo ha deciso così si prenderà le sue responsabilità”.

Legge antiriciclaggio: i commercialisti chiedono chiarezza

Luigi GaffuriBERGAMO -- E' in programma per mercoledì 27 novembre a partire dalle 14.30 al Centro ...

Studi professionali: seimila dipendenti in cassa integrazione

Uno studio legaleBERGAMO -- Nei primi dieci mesi dell'anno sono circa seimila i dipendenti in cassa integrazione ...