iscrizionenewslettergif
Provincia

Quote latte, conti sbagliati? Restituire i soldi agli allevatori

Di Redazione18 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Quote latte, conti sbagliati? Restituire i soldi agli allevatori
Roberto Moncalvo

BERGAMO — “Se veramente i conti sono sbagliati vanno restituiti 2,4 miliardi di euro a tutti gli allevatori che hanno versato multe non dovute e acquistato quote non necessarie”. E’ quanto afferma il presidente nazionale della Coldiretti Roberto Moncalvo.

“Se emergessero errori, i primi a dover essere tutelati e risarciti devono essere proprio quanti – sottolinea Moncalvo – hanno fatto sacrifici credendo nello Stato”.

“La questione quote che si trascina da quasi 30 anni – denuncia Moncalvo rischia però di fare passare sotto silenzio i veri problemi degli allevamenti da latte che sono il prezzo, le contraffazioni e le importazioni anonime. Oggi migliaia di stalle stanno chiudendo perché il prezzo riconosciuto dai trasformatori non riesce neanche a coprire i costi di produzione anche per effetto delle importazioni dall’estero di latte da spacciare come italiano”.

“Tre litri di latte a lunga conservazione su 4 – sottolinea la Coldiretti – vengono dall’estero senza alcuna indicazione in etichetta come pure la metà delle mozzarelle in vendita in Italia. ​Negli ultimi tre anni – ricorda la Coldiretti – è stato scongiurato il rischio multe per le quote latte perché la produzione nazionale è sempre rimasta sotto il tetto massimo assegnato dall’Unione Europea all’Italia, oltre il quale scatta il cosiddetto splafonamento e le sanzioni conseguenti”.

“La questione quote latte è iniziata 30 anni or sono nel 1983 con l’assegnazione ad ogni Stato membro dell’Unione di una quota nazionale che poi doveva essere divisa tra i propri produttori. All’Italia fu assegnata una quota molto inferiore al consumo interno di latte. Degli attuali 38mila allevatori oggi in attività nel nostro Paese (erano 120mila nel 1996) sono solo un po’ più un migliaio quelli che devono alle casse dello Stato 1,7 miliardi di euro di multe maturate in questi ultimi anni”.

“Molti allevatori – conclude la Coldiretti – si sono messi in regola in questi ultimi anni, 15mila hanno rateizzato con la legge 119 del 2003, per 350 milioni di euro, mentre altri 220 milioni di multe sono stati regolarmente pagati in questi ultimi 12 anni”. ​

Inizio settimana col maltempo: neve in montagna

Neve sulla PresolanaBERGAMO -- Temperature in calo, piogge diffuse e in montagna anche la neve. Sarà un ...

Nuova Pac: sì degli agricoltori ma con riserva

AgricolturaBERGAMO -- "Nella definizione di quest’ultima riforma della Pac per la prima volta il Parlamento ...