iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi-Alfano: trattativa fallita

Di Redazione15 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Le posizioni restano distanti. Il Cavaliere: trattano ma mi scavano la fossa

Berlusconi-Alfano: trattativa fallita
Silvio Berlusconi e Angelino Alfano

ROMA — Sarebbe fallita la trattativa fra il presidente di Forza Italia Silvio Berlusconi e il vicepremier Angelino Alfano in vista del consiglio nazionale del partito che si terrà domani a Roma.

Dopo un’intensa giornata di colloqui, con Paolo Romani, Maurizio Gasparri e Altero Matteoli a far da mediatori, la distanza fra il Cavaliere e il suo ex pupillo sembra ormai incolmabile.

Berlusconi mette al centro del tavolo la questione della sua decadenza che aprirebbe le porte ad ulteriori provvedimenti giudiziari in arrivo. Alfano invece vuole la prosecuzione dell’attuale governo. Due posizioni inconciliabili.

Berlusconi è parso disponibile ad un’apertura sulla struttura organizzativa del partito che verrà. Si parlava di due coordinatori, uno lealista e uno governativo. Ma in chiave elettorale. Cosa che ad Alfano risulta parecchio indigesta.

Nel tardo pomeriggio la situazione, però, è precipitata. Il M5S ha chiesto ufficialmente di anticipare il voto sulla decadenza di Berlusconi a lunedì e il segretario del Pd Guglielmo Epifani ha ribadito che “la legge va rispettata”, segno che il Partito Democratico non concederà sconti, nonostante le garanzie paventate da Alfano.

“Da una parte trattano e dall’altra cercano di scavarmi la fossa” avrebbe sbottato Berlusconi.

M5S: sabato incontro pubblico a Treviglio

Dario Violi, consigliere regionale del M5STREVIGLIO -- Sabato 16 novembre 2013 alle ore 14.00 si svolgerà a Treviglio presso l'Auditorium ...

Berlusconi: via chi non si riconosce in Forza Italia

Silvio BerlusconiROMA -- E' alla fine è arrivato l'ultimatum. Dopo giorni di travaglio politico e interiore, ...