iscrizionenewslettergif
Italia

Nomade bulgara tenta di rapire bimbo di 8 mesi

Di Redazione14 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

E' accaduto in metropolitana a Roma. La rom ha strappato il figlio a una donna. Provvidenziale intervento di due sedicenni

Nomade bulgara tenta di rapire bimbo di 8 mesi
La stazione della metropolitana di Ponte Mammolo a Roma

ROMA — Tentato sequestro di persona. E’ questa l’accusa a cui dovrà rispondere una nomade bulgara di 25 anni che ieri mattina ha tentato di rapire un bambino di 8 mesi alla madre che lo stava cambiando su una panchina.

Il fatto è avvenuto alla stazione della metropolitana di Ponte Mammolo, alla periferia di Roma. Secondo le testimonianze, la zingara prima avrebbe molestato un’altra mamma, venendo allontanata. Poi si sarebbe diretta verso la donna che stava accudendo il suo piccolo sulla panchina nella sala d’attesa della stazione.

La rom avrebbe cercato di rapire un bambino di otto mesi in pieno giorno, strappandolo alla madre e correndo verso l’uscita.

Provvidenziale l’intervento di due ragazzi di 16 anni che, sentite le urla di allarme della madre, hanno inseguito la nomade e l’hanno bloccata.

Sono quindi intervenuti gli addetti alla sicurezza della metropolitana che hanno chiamato i carabinieri. La rom è stata arrestata e portata al carcere di Rebibbia.

Nel frattempo la mamma e bambino sono stati portati in ospedale dai medici del 118 per riprendersi dallo choc.

Tunnel Val di Susa: talpa meccanica in azione

La talpa meccanica in azioneTORINO -- Scaverà fino a 10 metri al giorno. La talpa meccanica Tbm comincerà nelle ...

Kabobo tenta di strangolare il compagno di cella

Nel riquadro Adam KaboboMILANO -- Una nuova aggressione. Dopo aver ucciso a colpi di piccone tre passanti a ...