iscrizionenewslettergif
Mamme e Bimbi

Neonati prematuri: e’ allarme in Italia

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Neonati prematuri: e’ allarme in Italia
Prematuro

In Italia cresce il numero dei bambini nati prematuri. L’allarme arriva dalla Società Italiana di Neonatologia (SIN) che sottolinea come la frequenza del parto pretermine stia subendo un forte e preoccpante aumento negli ultimi anni con un ulteriore trend di crescita.

Il bambino prematuro o pretermine, secondo la definizione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, è il bambino nato prima della 37° settimana di gestazione, e non va confuso con un bambino con basso peso alla nascita, inferiore dunque ai 2,5 kg.

Tra le cause principali individuate dagli specialisti l’aumento dell’età media delle gestanti, l’aumento delle gravidanze medicalmente assistite e le varie patologie della gravidanza quali ipertensione, patologie alimentari e infezioni.

Fortunatamente, accanto alla crescita del numero dei nati prematuri si registra anche una progressiva diminuzione della natimortalità: il 98,2 per cento dei nati prematuri infatti, grazie alle cure ricevute nelle Terapie Intensive Neonatali, viene dimesso in buona salute.

Vaccino morbillo entro i 15 mesi: meno rischi, meno efficacia

VaccinoIl vaccino contro il morbillo, se somministrato entro i 15 mesi, ha un rischio molto ...

Parto: addio forcipe, arriva un nuovo dispositivo

PartoUn nuovo dispositivo utile a far nascere i bambini durante il parto per via vaginale, ...