iscrizionenewslettergif
Bergamo

Intesa Acli-Confcooperative per assistenza fiscale

Di Redazione14 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Intesa Acli-Confcooperative per assistenza fiscale
Giuseppe Guerini

BERGAMO — Confcooperative Bergamo e Acli bergamo uniscono le forze per dare più servizi ai soci e ai lavoratori delle cooperative attraverso un accordo che consentirà l’accesso ai servizi di patronato e di assistenza fiscale, con particolare attenzione al sistema del welfare territoriale.

Nei giorni scorsi è stata firmata infatti la convenzione tra le due associazioni per favorire l’accesso alle prestazioni di assistenza e consulenza a prezzo agevolato per i soci e i lavoratori delle imprese aderenti a Confcooperative Bergamo, nonché dei loro familiari.

Grazie all’intesa, il Patronato Acli Bergamo e Acli Service Bergamo Srl forniranno tutta una serie di servizi previdenziali, fiscali e contributivi per il disbrigo delle diverse pratiche di cui le famiglie possono necessitare: dalla compilazione delle dichiarazioni Isee alle dichiarazioni fiscali, fino al supporto per la stipula di contratti colf e badanti.

“Dopo l’intesa a livello regionale sottoscritta un anno fa ora abbiamo voluto estendere la convenzione anche a livello provinciale – spiega Giuseppe Guerini, presidente di Confcooperative Bergamo -. Un passo importante che alimenta la collaborazione con le Acli. Si tratta di un intesa che nasce nell’alveo culturale e valoriale che sui temi del lavoro, dell’economia sociale, del welfare e della famiglia trova le nostre organizzazioni molto vicine”.

La convezione sarà operativa da gennaio e i soci-lavoratori delle cooperative potranno rivolgersi alla sede di Confcooperative Bergamo, in via Serassi 7, o in uno dei 30 recapiti del Patronato Acli diffusi sul territorio provinciale: “Per loro saranno applicate delle tariffe agevolate – spiega Rosa Gelsomino, presidente Acli Bergamo -. Ovviamente non sarà richiesto nessun tesseramento perché la convenzione va nella direzione intrapresa da tempo e che ha reso il Patronato un intermediario importante per diverse associazioni di categoria”.

“L’intesa – conclude Sergio Bonetti, presidente del Csa (Centro Servizi Aziendali) di Confcooperative – va incontro alle esigenze degli oltre 40 mila soci delle nostre associate che attraverso il Csa possono contare su servizi e le convenzioni collegate alla “Carta del Socio”, una carta identificativa con funzioni di carta servizi e di fedeltà dei soci delle cooperative”.

Case: mercato in crescita. A Bergamo 2700 al mq

BergamoBERGAMO -- Il mercato immobiliare bergamasco mostra segni, seppur timidi, di ripresa. Lo sostiene l'ultima ...

Ospedale: venerdì possibili disagi per sciopero

Possibili disagi ai servizi secondari venerdì in ospedaleBERGAMO -- L’ospedale di Bergamo, in vista dello sciopero generale provinciale e territoriale di 4 ...