iscrizionenewslettergif
Politica

Patto di stabilità: timide aperture dal governo

Di Redazione13 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Patto di stabilità: timide aperture dal governo
Angelino Alfano

ROMA — “Si intravede una possibile soluzione per cercare di modificare le assurde restrizioni del Patto di stabilità per i comuni virtuosi”. Lo ha detto il parlamentare bergamasco del Pdl Gregorio Fontana.

“Non bastano le incoraggianti aperture del vice-Premier Alfano fatte oggi a Padova, sulle possibilità di modifica del Patto della legge di stabilità sui Comuni virtuosi, occorre che il governo prenda una posizione precisa nelle sedi proprie (Commissione Bilancio Senato). Infatti lo sblocco del patto di stabilità per i comuni virtuosi potrà essere concretizzato solamente con la presentazione da parte dei relatori di un emendamento che consenta il giusto riconoscimento di
risorse ai Comuni con i bilanci in ordine” spiega Fontana.

“Ci stiamo lavorando ma la lobby delle regioni canaglia (Sardegna, Sicilia, Campania, Calabria, Lazio) è molto forte in Parlamento, tuttavia l’ipotesi di stabilire dei patti regionali, ed introdurre ad esempio anche il rapporto dipendenti-abitanti, potrebbe essere la chiave per vincere le resistenze e rappresentare una possibile soluzione”.

“Come Parlamentari del PDL – conclude Fontana – siamo fortemente impegnati in queste giornate decisive per la definizione in Commissione della legge di stabilità”.

Forza Italia: Berlusconi chiude, Alfano verso Casini

Silvio Berlusconi e Angelino AlfanoROMA -- Le porte per la mediazione fra le due anime dell'ex Pdl sembrano chiudersi ...

Datagate, Letta: nessun italiano intercettato

Letta con ObamaROMA -- "Sul caso Datagate nessuna violazione è stata fatta ai danni di membri del ...