iscrizionenewslettergif
Politica

Lega Nord: gara a 5 per la segreteria. C’è Stucchi

Di Redazione12 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Presentate le candidature ufficiali. In corsa anche Bossi e Salvini. Tosi non si candida

Lega Nord: gara a 5 per la segreteria. C’è Stucchi
Giacomo Stucchi

BERGAMO — Sono stati ufficializzati ieri in serata i nomi dei candidati alla segreteria federale della Lega Nord. Sono cinque: Umberto Bossi, Matteo Salvini, Giacomo Stucchi, Manes Bernardini e Roberto Stefanazzi.

I candidati avranno tempo fino al 30 novembre per raccogliere mille firme per poi sottoporsi al giudizio dei militanti nelle primarie del 7 dicembre prossimo.

A sorpresa è arrivata la candidatura del bergamasco Giacomo Stucchi che peraltro ha tutte le carte in regola per ambire alla successione di Roberto Maroni. Dopo una lunga militanza politica in parlamento, il senatore di Verdello è attualmente presidente del Copasir (il Comitato parlamentare sui servizi d’informazione della Repubblica), ovvero l’organismo di controllo sui servizi segreti.

L’altra sorpresa è invece la mancata candidatura di Flavio Tosi, dato per papabile alla vigilia e che aveva dato la sua disponibilità alla candidatura solo pochi giorni fa. Il segretario della Liga veneta aveva espresso la volontà di correre per la segreteria se intorno al suo nome si fosse creata una forte corrente di sostegno, insomma se la sua fosse stata una “candidatura unitaria”. “Ci siamo confrontati in via Bellerio – ha spiegato Tosi,- e ho messo a disposizione il mio nome per arrivare a una candidatura condivisa, Bossi a parte. Porre sul piatto anche la mia candidatura non mi sembrava utile al movimento. Del resto quella di Salvini, amico, vice come me, mi sembra forte e non vedo la necessità di un simile confronto”.

Abbastanza scontata era la candidatura di Matteo Salvini, segretario della Lega Lombarda. Salvini ieri ha scritto su Facebook: “Una responsabilità enorme, conto su di voi. La splendida comunità della Lega mi ha dato tanto, tutto. E se posso essere utile, da militante fra militanti, rispondo come ho sempre fatto in questi 23 anni: ci sono”.

Secondo Salvini, che stando così le cose avrà come competitore fra gli altri anche con Umberto Bossi, ”non vince un uomo solo, vincono il progetto e la squadra”. Dunque ora, conclude il vice-segretario della Lega, “in battaglia per essere indipendenti da Roma e Bruxelles: insieme si può”.

In gara anche il consigliere regionale dell’Emilia Romagna Manes Bernardini e il consigliere comunale di Vizzola Ticino (Varese) Roberto Stefanazzi.

Lega Nord: Salvini candidato alla segreteria

Matteo SalviniMILANO -- Matteo Salvini si è ufficialmente candidato alla segreteria nazionale della Lega Nord. "Una ...

Niente tasse fino a 12mila euro e rottamazione Equitalia

SoldiROMA -- Niente Irpef per i redditi inferiori ai 12.000 euro. E rottamazione delle cartelle ...