iscrizionenewslettergif
Provincia

Incidente di Pontida: ci sarebbe un indagato

Di Redazione12 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Proseguono le indagini sulla tragedia ferroviaria costata la vita a due persone

Incidente di Pontida: ci sarebbe un indagato
Il tragico incidente di Pontida

BERGAMO — Il capostazione della stazione di Ambivere, che giovedì scorso era nella cabina che comanda gli strumenti del passaggio a livello di Pontida, sarebbe stato iscritto nel registro degli indagati per il tragico incidente ferroviario costato la vita a due persone.

L’uomo, fortemente provato dal dolore per la tragica fatalità, ha detto di non aver ancora ricevuto ancora alcun avviso di garanzia da parte dei magistrati.

Costernato per la morte di padre e figlio che si trovavano a bordo dell’ambulanza, l’uomo sarebbe finito sotto indagine. Pesantissime le accuse che gli sarebbero state contestate: disastro ferroviario e omicidio colposo plurimo.

Il capostazione ha ribadito di aver azionato il pulsante che fa alzare le sbarre del passaggio a livello verso le 8.30. Ma non ha detto di averlo fatto una seconda volta, alle 9.50, quando è passato il treno che ha travolto l’ambulanza.

Intanto la polizia ferroviaria ha consegnato al pubblico ministero titolare delle indagini, Maria Cristina Rota, l’informativa con i dati acquisti dalle stazioni di Ambivere e di Cisano Bergamasco.

Rogno, scontro fra due auto: una si ribalta

L'ambulanzaROGNO -- Due auto si sono scontrate sabato notte a Rogno, una è uscita di ...

Massi cadono sulla strada e sfiorano tre operai

Una frana di massiSTROZZA -- Per fortuna in quel momento non passava nessuno. Una frana di grossi massi ...