iscrizionenewslettergif
Politica

Berlusconi e Alfano sempre più lontani

Di Redazione11 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Berlusconi e Alfano sempre più lontani
Berlusconi e Alfano

ROMA — Che le strade fra la Forza Italia di Silvio Berlusconi e i Popolari di Angelino Alfano ormai si siano divise è palese. Nonostante i tentativi del vicepremier di rimare attaccato alla barca, Berlusconi anche ieri sera ha ribadito la sua distanza dalle posizioni di Angelino.

Il Cavaliere ha detto in un’intervista “come può pretendere il Partito democratico che i nostri senatori e i nostri ministri continuino a collaborare con chi, violando le leggi, compie un omicidio politico, assassina politicamente il leader dei moderati?”.

Berlusconi ha invitato i senatori governisti del Pdl a “non commettere errori che li segnerebbero per tutta la vita. A loro dico: se si contraddicono i nostri elettori, non si va da nessuna parte. Anche Fini e altri ebbero due settimane di spazio sui giornali, ma poi è finita come è finita”.

Poi l’affondo sulla legge di stabilità, che per il Cavaliere “va cambiata profondamente, come noi ci accingiamo a fare in Parlamento. C’è la sorpresa inaccettabile del ritorno mimetizzato della tassa sulla prima casa, cosa per noi assolutamente insostenibile”, aggiunge.

“Serviva – prosegue – uno choc positivo, una frustata che ci aiutasse a cogliere la ripresa. E invece – aggiunge l’ex premier – sono venute fuori molte misure rinunciatarie, più la sorpresa inaccettabile del ritorno mimetizzato della tassa sulla prima casa, cosa per noi assolutamente insostenibile. Ma quello che è più grave è la non comprensione di ciò che accade nel Paese. Dalla pubblicità ai consumi di energia, dalle auto agli elettrodomestici, dell’abbigliamento fino ai consumi alimentari, tutto dimostra che c’è paura e depressione. Questa manovra va cambiata profondamente, come noi ci accingiamo a fare in Parlamento”.

Maroni: entro 2015 banda larga in quasi tutta la regione

Roberto MaroniMILANO -- "Entro il 2015 la Banda larga sarà estesa al 99,5 per cento del ...

Lega Nord: Salvini candidato alla segreteria

Matteo SalviniMILANO -- Matteo Salvini si è ufficialmente candidato alla segreteria nazionale della Lega Nord. "Una ...