iscrizionenewslettergif
Cultura

Presenteprossimo, Giorgio Faletti sabato a Treviglio

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Presenteprossimo, Giorgio Faletti sabato a Treviglio
Giorgio Faletti

Sarà lo scrittore Giorgio Faletti il protagonista del terzo incontro di “Presenteprossimo”, il festival dei narratori. Sabato 9 novembre, al Palafacchetti di Treviglio, il direttore artistico della manifestazione Raul Montanari intervisterà il celebre autore di romanzi gialli.

Presenteprossimo è il principale festival letterario lombardo, fra quanti si svolgono lontano da una grande città, e in questo campo è uno dei maggiori in Italia. La sua attenzione è rivolta specialmente ai narratori, come indicato dallo stesso sottotitolo, tuttavia è presente anche una sezione dedicata ai poeti.

Il festival è promosso dal Sistema bibliotecario Valle Seriana e dal Sistema culturale integrato della Bassa pianura bergamasca e dalle biblioteche, con i rispettivi comuni, di Albino, Caravaggio, Casirate d’Adda, Martinengo, Nembro, Ranica, Treviglio e Villa di Serio.

Dopo Rossana Campo e Antonio Moresco, accolto sabato scorso nella biblioteca cultura di Nembro dagli oltre 170 presenti, il festival continua con un ospite molto noto e amato dal grande pubblico.

Giorgio Faletti è nato ad Asti nel 1950. Prima del grande successo letterario divenne celebre per le sue comparizioni da comico in tv. Il suo primo romanzo, “Io uccido” del 2002, ha venduto solo in Italia quattro milioni e mezzo di copie e ha creato un’eco enorme anche all’estero, suscitando un dibattito critico in cui le voci dissonanti hanno perduto di interesse via via che l’autore pubblicava altri libri tutti accolti con entusiasmo dal pubblico.

Sono seguiti infatti cinque romanzi tutti di grandissimo successo: “Niente di vero tranne gli occhi”, “Fuori da un evidente destino”, “Io sono Dio”, “Appunti di un venditore di donne”, “Tre atti e due tempi”, e inoltre la raccolta di racconti “Pochi inutili nascondigli”. Il suo ultimo approdo in libreria è recentissimo, con la narrazione autobiografica “Da quando a ora”, accompagnata da due cd.

“L’autore che ha scompaginato le gerarchie del noir italiano. Otto milioni di copie vendute solo in Italia e solo con i suoi primi due libri e un consenso critico che è andato crescendo man mano che altri ne uscivano e che ha fatto giustizia dei pregiudizi che sempre toccano all’autore di successo” spiega di lui Raul Montanari.

Presentato a Milano il progetto “Archeowiki”

ArcheowikiE' stato presentato questa mattina a Milano, nella sala Tiepolo della Fondazione Cariplo, "Archeowiki, nuovi ...

Saba: ritrovati dieci libretti inediti

SabaDieci libretti inediti di Umberto Saba. Il libraio e studioso delle biblioteche Simone Volpato li ...