iscrizionenewslettergif
Italia

Satellite in caduta sulla Terra: detriti in arrivo

Di Redazione4 novembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Ancora ignoto il punto di impatto. L'oggetto spaziale si disintegrerà in pezzi da 100 chilogrammi

Satellite in caduta sulla Terra: detriti in arrivo
Il satellite Goce in caduta sulla Terra

ROMA — Il giorno del rientro sulla Terra è previsto per il 6 novembre. In quella data il satellite Goce si disintegrerà nell’atmosfera e la speranza è che vada in milioni di pezzi, talmente piccoli da non provocare danni.

Il Goce (Gravity field and steady state Ocean Circulation Explorer) appartiene all’Agenzia spaziale europea. Era stato lanciato il 17 marzo 2009 con l’obiettivo di produrre una mappa gravitazionale, precisa e ad alta risoluzione, del nostro pianeta.

Come la maggior parte dei satelliti di ricerca Goce non è dotato di un sistema di propulsione che permetta controlli di rientro. L’aggeggio dopo aver terminato la sua vita, sta per rientrare nell’atmosfera terrestre. Ci metterà circa tre giorni. La sua caduta è già cominciata ed è seguita da vicino dagli scienziati di tutto il mondo.

Sì perché Goce è un “vagone” di 5 metri di lunghezza e una tonnellata di peso. Per la maggior parte si disintegrerà, ma gli esperti prevedono che possano sopravvivere pezzi da un centinaio di chili in arrivo sulla Terra. Quale sarà il punto d’impatto del grosso dei detriti al momento non è dato sapere. La traiettoria verrà progressivamente affinata nei prossimi giorni.

Nel corso degli ultimi cinquant’anni, in media è caduto sulla Terra un detrito al giorno derivato da satelliti. Dopo la loro fine operativa, i governi che hanno il controllo dei satelliti possono procedere in tre modi: lasciare che il dispositivo precipiti sulla Terra, come nel caso di Goce; lasciare che il satellite resti in orbita dove si trova, se non costituisce un pericolo per altri satelliti. Oppure sposta il satellite in una cosiddetta orbita cimitero che non interferisca con altri mezzi spaziali.

Per i satelliti di bassa quota come Goce è stata scelta la caduta sulla Terra. La protezione civile italiana sta monitorando la situazione sulla base dei dati forniti dall’Agenzia spaziale italiana. Per questo è stato costituito un gruppo di tecnici costituito anche da Vigili del Fuoco, Enav, Enac, di Ispra, Comando Operativo Interforze e del Friuli Venezia Giulia in rappresentanza di tutte le regioni.

Incrociamo le dita.

Satellite cade sulla Terra: in arrivo pezzi da 100 chili

Riproduzione del satellite GoceROMA -- Lo tengono sott'occhio con tutti gli occhi elettronici possibili. L'Agenzia spaziale italiana, i ...

Lecco, nessuna traccia della mamma scomparsa

Francesca Tarca, la giovane mamma scomparsaLECCO -- Dopo una settimana di ricerche, non c'è ancora alcuna traccia di Francesca Tarca, ...