iscrizionenewslettergif
Bergamo

Sciopero dei bancari: adesioni al 90 per cento a Bergamo

Di Redazione31 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Sciopero dei bancari: adesioni al 90 per cento a Bergamo
Ubi Banca

BERGAMO — “Quello di oggi è stato uno sciopero contro l’egoismo di banchieri e manager e per indurre Abi a fare un passo indietro dopo la disdetta del contratto collettivo nazionale di lavoro”. Lo sostiene Mina Nava, della segretaria provinciale della Fisac-Cgil di Bergamo, che ha fornito i dati alcuni sull’adesione alla mobilitazione in città e provincia.

“Abbiamo registrato un’adesione che si attesta attorno all’85-90 per cento con punte anche più alte in alcuni istituti di credito sul nostro territorio. Ad esempio in Ubi oltre il 90 per cento dei lavoratori ha incrociato le braccia. La stessa percentuale ci risulta essere stata raggiunta in Unicredit e in Intesa San Paolo” spiega il sindacalista.

“Il 92 per cento di adesione è stato toccato in Bndl, mentre per Credito Bergamasco le assenze totali sono state pari al 94 per cento, di cui il 71 espressamente per lo sciopero. La categoria dei bancari non scioperava unitariamente da tredici anni. Con queste percentuali di adesione, i bancari dimostrano di essere pronti alla lotta per difendere il contratto nazionale, il fondo di solidarietà e contro i tagli all’occupazione con cui Abi ed i banchieri vogliono fare pagare la crisi generale in corso. Il messaggio ad Abi è stato mandato, non ci fermeremo”.

Per preparare lo sciopero, oltre a numerose assemblee negli istituti di credito, il 25 ottobre si era tenuto in Porta Nuova anche un presidio con volantinaggio.

Sgominata banda di rapinatori: arrestata bergamasca

I carabinieriBERGAMO -- I carabinieri della compagnia di Chiari, su provvedimento della procura della Repubblica di ...

Ragazzino di 13 anni si getta dal quarto piano

AmbulanzaBERGAMO --La fragilità dell'età è costata cara a un ragazzino di 13 anni che si ...