iscrizionenewslettergif
Provincia

Distretti del commercio Bg: dalla Regione 800mila euro

Di Redazione31 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Distretti del commercio Bg: dalla Regione 800mila euro
Regione Lombardia

BERGAMO — Sono 17 le realtà bergamasche premiate del quinto bando dei distretti del commercio, quattro delle quali ai primi posti della graduatoria dei finanziamenti regionale.

In testa abbiamo il Distretto dell’Alta Valle Seriana–Clusone (di cui fanno parte i comuni di Clusone, Parre, Ponte Nossa, Rovetta, Piario, Songavazzo). Segue il distretto Morus Alba con Stezzano, Azzano San Paolo, Grassobbio, Orio al Serio, Zanica. Al terzo posto il distretto Fontium et Mercatorum Valle Serina e San Pellegrino con Bracca, San Pellegrino, Serina, Costa Serina, Oltre il Colle, Cornalba. E al quarto il distretto urbano di Treviglio.

Quattro realtà che hanno ottenuto il massimo del punteggio, classificandosi al primo, al secondo, al terzo e al quarto posto con 113 punti l’Alta Valle Seriana – Clusone, 109 Morus Alba, 108 Fontium et Mercatorum e 104 Treviglio.

Al V° Bando hanno partecipato 20 dei 28 distretti bergamaschi; di questi, oltre ai quattro che hanno raggiunto la votazione più alta, hanno ottenuto un finanziamento altre tredici realtà. Soddisfatte le Associazioni di categoria, Ascom e Confesercenti, che hanno contribuito nella realizzazione dei progetti presentati in Regione e che sono punto di riferimento sul territorio delle attività dei distretti del commercio.

“E’ un risultato che merita attenzione perché dice dell’impegno dei nostri commercianti, delle nostre amministrazione e di tutti gli attori coinvolti a partire dalle Associazioni di categoria. Noi e i nostri operatori crediamo nei distretti e la Regione dà credito a questo – afferma il presidente di Ascom Bergamo Paolo Malvestiti -. Una decina di anni fa abbiamo conosciuto alcune esperienze europee in tema di distretti del commercio, visitando le realtà di Londra e Barcellona, di cui siamo rimasti entusiasti. Ma devo ammettere che il risultato di oggi mi fa dire che abbiamo fatto tanta strada in termini di progettazione e programmazione. Comunque il primo grande risultato raggiunto è il rapporto che le singole realtà commerciali hanno iniziato ad intrecciare con le amministrazioni comunali. Oggi invece si assiste ad un dialogo costruttivo, di correzione e di condivisione dei programmi che è volto al bene non solo del nostro mondo imprenditoriale ma dell’intera comunità”.

Condivide l’entusiasmo il presidente di Confesercenti Bergamo, Giorgio Ambrosioni: “Gli esiti del bando esaltano l’ottimo lavoro che le Associazioni di categoria, molti amministratori locali e le imprese stanno compiendo da molti anni in particolare nella nostra provincia. Le risorse assegnate non sono moltissime, ma fa piacere constatare che quasi tutte le richieste dei distretti bergamaschi siano state accolte e che le più avanzate sotto il profilo progettuale siano state riconosciute nei primissimi posti della graduatoria. Ciò contribuisce ad elevare il clima di fiducia attorno a questi strumenti e continuare a lavorare per sfruttarne le grandi potenzialità”.

Dalla Regione arriveranno 794.902 euro per sostenere iniziative e progetti di promozione, valorizzazione delle eccellenze, innovazione di filiera, franchising e formazione; progetti che richiedono investimenti per circa due milioni di euro

Nella provincia di Bergamo si contano 28 distretti, per un totale di 130 comuni coinvolti e più di 10 mila attività imprenditoriali. Dodici sono i distretti bergamaschi certificati con il marchio di qualità Tocema Europe: Bergamo, Treviglio, Val Gandino, Area di Zingonia, Asta del Serio, Dal Sebino all’Oglio, Fontium et Mercatorum, Honio, La porta della Val Brembana, Ville e Torri dell’Isola, Morus Alba.

I distretti ammessi e finanziati
Su un totale di 64 distretti lombardi ammessi al V° Bando e finanziati diciassette sono bergamaschi: Alta Valle Seriana – Clusone (Clusone, Parre, Ponte Nossa, Rovetta, Piario, Songavazzo), Morus Alba (Stezzano, Azzano San Paolo, Grassobbio, Orio al Serio, Zanica), del distretto Fontium et Mercatorum – Valle Serina e San Pellegrino (Bracca, San Pellegrino, Serina, Costa Serina, Oltre il Colle, Cornalba), Treviglio, Asta del Serio (Valbondione, Gandellino, Gromo, Oltresenda Alta, Ardesio, Villa d’Ogna, Premolo, Valgoglio), Dal Sebino all’Oglio (Sarnico, Credaro, Villongo), Ville e Torri dell’Isola (Ponte San Pietro, Ambivere, Mapello, Terno d’Isola, Brembate Sopra), La Porta della Valle Brembana: distretto del commercio fra storia e territorio (Zogno, Sedrina, Brambilla), Val Gandino (Gandino, Leffe, Cazzano S.Andrea, Casnigo, Peia), Bergamo, Area di Zingonia (Osio Sotto, Ciserano, Verdello, Verdellino, Boltiere), Romano di Lombardia, Intercomunale 525 (Dalmine, Osio Sopra, Treviolo, Lallio), Lovere- Bossico e Castro, Honio (Vertova, Colzate, Fiorano, Gazzaniga e Cene), Seriate, Antegnate.

Furto con spray soporifero ad Azzano San Paolo

I carabinieriAZZANO SAN PAOLO -- Gli hanno spruzzato dello spray soporifero in faccia, mentre era appisolato. ...

Con la mountain bike cade un dirupo di 30 metri

Il soccorso alpino in azioneTALEGGIO -- Stava salendo con la sua mountain bike lungo il sentiero che da Taleggio ...