iscrizionenewslettergif
Bergamo

Bergamo, i prezzi delle case quartiere per quartiere

Di Redazione25 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bergamo, i prezzi delle case quartiere per quartiere
Bergamo

BERGAMO — Continua la discesa dei prezzi delle case a Bergamo. Nei primi sei mesi del 2013 le quotazioni in città sono diminuite del 7,2 per cento. Lo rileva l’ultima ricerca dell’Ufficio studi di Tecnocasa. Ecco le quotazioni delle case quartiere per quartiere.

BORGO SANTA CATERINA, REDONA, MONTEROSSO, VALTESSE – Valori in ribasso nei quartieri di Borgo Santa Caterina, Redona, Monterosso e Valtesse. Si registra ancora distanza tra le richieste dei proprietari e la disponibilità di spesa dei potenziali acquirenti, sempre più indecisi e interessati all’immobile solo se proposto a prezzi interessanti. La tipologia più richiesta è il trilocale entro 300 mila €, più difficile che si realizzino compravendite di valore superiore. Piacciono le soluzioni in buono stato, ma sono richieste anche quelle da ristrutturare se si valuta la capacità di sostenere le spese di ristrutturazione.

Borgo Santa Caterina è un quartiere semicentrale costituito dal Borgo storico e dalla zona che lo circonda con insediamenti costruiti tra gli anni ‘60 e gli anni ‘70. Il borgo, caratterizzato da immobili d’epoca del XIV e del XVV secolo, al momento registra quotazioni che oscillano da 1700 a 1900 € al mq per le soluzioni ristrutturate di recente e di 1300-1500 € al mq per soluzioni ristrutturate 35-40 anni fa.

Redona sorge nell’area pedecollinare di Bergamo e l’offerta immobiliare include soprattutto abitazioni degli anni ’60-’70 e si spazia dall’appartamento all’attico. Sempre in questa zona, sono sorte negli ultimi anni nuove costruzioni che alimentano l’offerta, ma molte di esse sono ancora invendute: si tratta di abitazioni, alcune delle quali costruite in classe “A”, proposte dai costruttori a 2500 € al mq.

Immobili in edilizia Peep ed Aler degli anni ’50-‘60 caratterizzano buona parte del territorio di Monterosso. Oltre a questa tipologia di case presenti nella parte collinare hanno iniziato a costruire ville singole risalenti agli anni ’80 e valutate mediamente a 1450 € al mq.

Sul mercato delle locazioni si segnala un aumento delle richieste da parte di famiglie italiane che non riescono più ad acquistare. Infatti si cercano trilocali sia vuoti sia arredati. Per un trilocale si spendono mediamente 450-650 € al mese .

BROSETA, OSPEDALE, LONGUELO, PISCINE – Sono in diminuzione le quotazioni delle abitazioni nel quartiere di Broseta, Ospedale, Longuelo, Piscine – Conca d’Ora e Loreto. In questa prima parte dell’anno hanno acquistato famiglie e giovani coppie alla ricerca del trilocale su cui investire valori medi di 120 mila €. Si prediligono i piani alti e le soluzioni ristrutturate. In generale si registra un rallentamento del mercato immobiliare con acquirenti sempre più incerti.

Sempre molto apprezzata l’area del vecchio ospedale, residenziale e signorile, che offre condomini costruiti tra gli anni ’60 e gli anni ’70. Il trasferimento della struttura ospedaliera in zona La Trucca ha determinato una diminuzione del traffico rendendola più vivibile. La maggior parte degli immobili in zona è dotato di riscaldamento centralizzato, anche se, negli ultimi tempi, si sta passando all’inserimento delle termovalvole. Le quotazioni di un’abitazione usata sono di 1600-1700 € al mq.

Il vicino quartiere di Longuelo è apprezzato per la presenza di aree verdi, le soluzioni usate hanno valori medi di 1500-1600 € al mq. Nel quartiere, sorto negli anni ’70, sono state realizzate anche delle nuove costruzioni realizzate in classe “A”. La zona di Loreto, costruita nel 1970,offre condomini in edilizia civile realizzati negli anni ’70 che attualmente hanno valori medi di 1300 € al mq.

Un’offerta immobiliare più prestigiosa interessa l’area di Piscina e Conca d’Oro nei pressi della città alta, caratterizzata dalla presenza di ville e di case d’epoca difficilmente reperibili sul mercato. Su via Broseta, zona semicentrale della città, si concentrano numerose attività commerciali. Un appartamento in buone condizioni si acquista a prezzi medi di 1500 € al mq.

La domanda di immobili in affitto è in aumento: a cercare sono famiglie, single e giovani coppie diventati tutti più esigenti. Infatti si prediligono le abitazioni in buono stato, ben arredate. Si cercano bilocali e trilocali e le tipologie di contratto maggiormente stipulati sono quelli a canone libero e concordato.

ZONA SUD-OVEST DI BERGAMO – Nei primi sei mesi del 2013 le quotazioni nella zona sud ovest di Bergamo sono in diminuzione. Si sono compravendute esclusivamente prime case acquistate da famiglie e giovani coppie molte delle quali, ritenute affidabili, hanno potuto ricorrere al credito. La domanda immobiliare in questo momento è molto selettiva e si orienta su abitazioni di qualità che non sempre sono disponibili sul mercato della zona.

Per un trilocale costruito negli anni ’60-’70 i prezzi oscillano tra 100 e 130 mila €. Tra le zone più richieste ci sono quelle centrali, meno ambite in questo momento le zone più periferiche a meno che non si riescano ad ottenere prezzi molto competitivi. Tra le zone adiacenti al centro di Bergamo ed apprezzate dai potenziali acquirenti c’è quella che si sviluppa intorno a via Carducci e le strade limitrofe dove prevalgono gli appartamenti costruiti tra gli anni ’50 e gli anni ’70 che si valutano a prezzi medi di 1500 € al mq. Le soluzioni nuove si scambiano a prezzi medi di 2300-2500 € al mq mentre quelle totalmente ristrutturate hanno valori medi di 2000 € al mq.

In posizione più decentrata sorgono il quartiere di Colognola e Villaggio degli Sposi dove al momento le quotazioni medie delle tipologie usate sono di 1200-1300 € al mq (abitazioni anni ’60). Nella zona Villaggio degli Sposi ci sono stati numerosi interventi in edilizia convenzionata, mentre a Colognola sono sorti sia appartamenti in villa sia dei grandi complessi condominiali. In via San Bernardino sono state completate delle soluzioni in edilizia privata che si scambiano a partire da 2200 € al mq.

Sul mercato delle locazioni si registra una buona domanda alimentata da trasfertisti e da coloro che non riescono ad acquistare. Si stipulano soprattutto contratti di tipo transitorio. Per un bilocale si spendono mediamente 400-500 € al mese. Da segnalare che da alcuni mesi è operativo il nuovo ospedale a Villaggio degli Sposi e questo ha determinato in modo particolare un aumento delle richieste di immobili in locazione e un leggero incremento della domanda di acquisto.

La Cisl mette a disposizione 130 posti di lavoro

La sede Cisl di BergamoBERGAMO -- Il centro di assistenza fiscale (Caf) della Cisl di Bergamo ha iniziato la ...

Yara, la pista di Gorno porta a Salice Terme

Yara GambirasioBERGAMO -- Si stanno concentrando a Salice Terme, in provincia di Pavia, le indagini degli ...