iscrizionenewslettergif
Esteri

Ragazzino con fucile giocattolo: ucciso dai poliziotti

Di Redazione24 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ragazzino con fucile giocattolo: ucciso dai poliziotti
La polizia

SANTA ROSA, Usa — Imbracciava un fucile d’assalto. E così la polizia lo ha ucciso pensando fosse un malintenzionato. In realtà si trattava di un fucile giocattolo.

E’ accaduto a Santa Rosa, in California. La vittima è un tredicenne, Andy Lopez, descritto dai genitori come un ragazzino che suonava il sassofono e giocava e basket.

E’ stato ucciso mentre riportava l’arma giocatolo a casa dell’amico che l’aveva lasciata nella sua abitazione nel weekend.

Due agenti agenti di pattuglia nella sua zona, lo hanno visto camminare con quella che sembrava un’arma vera, tenuta nella mano sinistra. I poliziotti non hanno capito che si trattava di un ragazzino e hanno chiamato rinforzi. Poi sono scesi dall’auto e hanno gridato a Lopez, che era di spalle, di mettere giù l’arma.

Il ragazzino si è girato, ignaro dell’equivoco, e ha dato l’impressione di voler puntare l’arma contro gli agenti.

Gli agenti hanno sparato e lo hanno ucciso. Solo dopo si sono accorti che quel fucile era solo un giocattolo.

Merkel: spiato il mio telefono. Obama nega

Barack Obama e Angela MerkelBERLINO, Germania -- Nuova bufera spionaggio. Dopo la Francia tocca alla Germania presentare una protesta ...

Scandalo intercettazioni Nsa: spiata anche l’Italia

National security agencyROMA -- "La Nsa americana porta avanti molte attività spionistiche anche sui governi europei, incluso ...