iscrizionenewslettergif
Politica

Bindi eletta all’antimafia: il Pdl contesta

Di Redazione23 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bindi eletta all’antimafia: il Pdl contesta
Rosy Bindi

ROMA — Con un blitz contestatissimo, Rosy Bindi è stata eletta presidente della commissione parlamentare Antimafia con 25 voti a favore.

“Se ci sono stati patti”, tra Pd e Pdl sulla presidenza della commissione Antimafia, “non ne ero a conoscenza” ha commentato la Bindi commentando dopo le accuse, da parte del Pdl al Pd di non aver rispettato i patti sulla sua elezione.

Si può iniziare a lavorare in commissione Antimafia anche se una parte politica la diserta? “Formalmente sì, ma vorrei cominciare il giorno in cui il Pdl mi indica il capogruppo in commissione”, ha aggiunto la Bindi.

“Non si poteva più aspettare oltre”: così il presidente del Senato, Pietro Grasso ha commentato l’elezione della Bindi. “Si doveva far partire i lavori e spero che il Pdl possa ritornare sulla decisione di non parteciparvi”.

Il Pdl dal canto suo è sul sentiero di guerra. “Il comportamento del gruppo del Pd è del tutto inaccettabile perchè ha eletto da solo il presidente della Commissione antimafia. Il gruppo Pdl giustamente non prenderà più parte ai lavori della commissione togliendole cosi’ un’effettiva rappresentanza generale. Chi è stato eletto presidente in questo modo inusitato dovrebbe rimettere il suo mandato perché si troverà a dirigere una Commissione così delicata priva di rappresentanza generale”. Lo afferma Fabrizio Cicchitto, presidente della commissione Esteri della Camera. “In effetti con questa forzatura é stata affossata l’antimafia in questa legislatura a meno che non ci sia una revisione totale rispetto alla linea che ha portato a questo risultato”.

Brunetta: inaccettabili 30 miliardi di tasse sulla casa

Renato BrunettaROMA -- "Con Monti l'Imu, comprensiva dell'extragettito comunale, ammontava a 24 miliardi di euro. Nel ...

Compravendita di senatori: Berlusconi e Lavitola a giudizio

Valter Lavitola e Silvio BerlusconiNAPOLI -- Il giudice per l'udienza preliminare Amelia Primavera ha rinviato a giudizio Silvio Berlusconi ...