iscrizionenewslettergif
Politica

Due anni d’interdizione per Berlusconi

Di Redazione20 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Lo ha deciso la Corte d'appello di Milano dopo la sentenza Mediaset della Cassazione. Ghedini: impugneremo la sentenza

Due anni d’interdizione per Berlusconi
Silvio Berlusconi

MILANO — Due anni di interdizione dai pubblici uffici. E’ quanto la Corte d’Appello di Milano ha deciso per Silvio Berlusconi condannato definitivamente a 4 anni di reclusione per la frode fiscale nel processo Mediaset.

La sentenza giunge dopo l’indicazione della Cassazione sulla necessità di ricalcolare la pena accessoria decisa lo scorso primo agosto. La Corte d’Appello ha seguito alla lettera la richiesta dell’avvocato generale Laura Bertolè Viale.

I giudici depositeranno le loro motivazioni entro 15 giorni. Nel riquantificare l’interdizione hanno ridotto di un anno il massimo della pena prevista dalla legge speciale relativa ai reati fiscali.

In primo e secondo grado il Cavaliere, oltre ai quattro anni di carcere per frode fiscale, si era visto infliggere 5 anni di pena accessoria in quanto era stata applicata la legge ordinaria.

A stretto giro la risposta del collegio difensivo di Berlusconi. L’avvocato Ghedini ha fatto sapere che impugnerà la sentenza della Corte d’appello e chiederà alla Corte Europea dei diritti dell’uomo di annullare i due anni di interdizione.

La Giovane Italia visita il parlamento

I ragazzi della Giovane Italia Bassa Bergamasca in visita a RomaROMA -- Dopo l'esperienza dell'anno passato, hanno deciso di replicare: una delegazione composta da una dozzina ...

Monti attacca: governo succube del Pdl

Mario MontiROMA -- Mario Monti ha attaccato il governo di Enrico Letta definendolo "succube del Pdl". ...