iscrizionenewslettergif
Provincia

Bcc: finanziamenti per internazionalizzazione Pmi

Di Redazione18 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Bcc: finanziamenti per internazionalizzazione Pmi
Finanziamenti per le imprese che puntano all'estero dalla Bcc Bergamasca

BERGAMO — Supportare le micro, piccole e medie imprese nell’affacciarsi sul mercato internazionale, sostenendole nelle attività destinare ad impiantare o implementare il proprio business oltre confine. Con questo obiettivo la Bcc della Bergamasca lancia “Il mondo a portata di business”, nuova linea di finanziamento studiata su misura per offrire alle Pmi uno sprone per aprirsi a nuove opportunità commerciali.

Il tutto con un tasso fisso competitivo: 1,50 per cento senza spese (recupero dell’imposta di bollo di 14.62 euro).

Internazionalizzare è infatti la chiave di volta per affrontare la difficile congiuntura economica che ancora segna l’Italia e per puntare alla crescita della propria azienda, affermando la qualità dei propri prodotti e facendo da volano per una progressiva ripresa del mercato, codificata anche da un incremento delle vendite e da un conseguente potenziamento delle risorse umane.

Con un plafond totale di 3.000.000 euro ed uno singolo di 7.500 euro, la BCC si offre di finanziare per la durata di 12 mesi attività e spese che spaziano dalla ricerca di partner, fornitori, agenti o distributori italiani ed esteri all’analisi di mercato, sino all’assistenza tecnica in molteplici ambiti (contrattualistica internazionale, problematiche su pagamenti internazionali, problematiche doganali, certificazioni internazionali, apertura sedi o filiali all’estero, interpretariato).

Un occhio di riguardo viene riservato anche alla partecipazione alle fiere, in Italia come all’estero. “Il mondo a portata di business”, tra i finanziamenti, consente infatti sia quelli destinati all’affitto di un’area espositiva, all’allestimento di uno stand e all’iscrizione al catalogo fiere, sia quelli per trasporto e destinazione di materiali/prodotti.

Anche la comunicazione e il marketing non vengono trascurati: tra le spese finanziabili rientrano infatti anche quelle legate alla pubblicità in fiera o su riviste settoriali pre e post evento.

“In uno scenario economico come l’attuale – spiega Marino Ghilardi, direttore Generale della Bcc – la scelta di puntare al di fuori del territorio nazionale è un passaggio obbligato anche per le piccole e medie imprese del territorio. Questa linea di finanziamento diventa uno strumento che le aziende possono utilizzare per rimanere competitive e attivare nuovi canali di crescita. Il nostro territorio ha enormi potenzialità che meritano di essere espresse: con questa iniziativa le Bcc vuole incoraggiare le aziende a intraprendere nuovi percorsi di crescita in paesi dove la situazione congiunturale al momento risulta migliore di quella Italiana, così da crearsi nuovi sbocchi di caratura internazionale”.

Almenno, rubate 7 mountain bike da 15mila euro

Mountain bike MeridaALMENNO SAN BARTOLOMEO -- Sette mountain bike nuove di zecca, per un valore di 15mila ...

Case: ecco i prezzi in provincia di Bergamo

Ponte San PietroBERGAMO -- Prezzi delle case ancora in calo in provincia di Bergamo. Lo rileva l'ultima ...