iscrizionenewslettergif
Politica

Camera: via libera al finanziamento ai partiti

Di Redazione17 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Contrari al disegno di legge solo M5S e Sel. Finanziamenti da privati attraverso 2 per mille e donazioni

Camera: via libera al finanziamento ai partiti
Finanziamento ai partiti: la protesta del Movimento 5 stelle

ROMA — Con l’unica eccezione del Movimento 5 stelle e di Sel, la Camera dei deputati ha votato il via libera al disegno di legge sul finanziamento dei partiti.

In aula sono stati 288 i “sì”, 115 i “no”, sette gli astenuti. Il disegno di legge del governo mira a spostare dallo Stato ai privati il finanziamento dei partiti. Due i metodi utilizzabili: il sistema del due per mille e le donazioni.

Il testo ora passa all’esame del Senato.

Il testo approvato a Montecitorio è “una legge truffa”, attacca il Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo. Secondo il parlamentare Giuseppe D’Ambrosio si tratta di una “ridicola perpetuazione del magna magna, che consegna la politica alla lobby ed alla criminalità”.

Anche Sel esprime voto contrario. La Lega Nord ha votato a favore perché “auspica la fine delle zone d’ombra”, ha detto Matteo Bragantini, mentre Fdi si è astenuto.

Pd e Pdl hanno trovato l’accordo anche sul tetto delle donazioni. Sarà di 300 mila euro l’anno per quelle dei privati, e di 200 mila per quelle delle persone giuridiche, ed entrerà in vigore progressivamente.

Chi “sfora” i limiti previsti non potrà ottenere altre donazioni negli anni successivi fino al raggiungimento del limite previsto.

Stucchi: nessun aiuto concreto da questo governo

Giacomo StucchiROMA -- "Vedremo nel dettaglio ogni singolo provvedimento contenuto nella legge di stabilità ma ...

Bergamo, Giorgia Meloni presenta “Officina per l’Italia”

Giorgia MeloniBERGAMO -- Il laboratorio politico lanciato in questi giorni da Giorgia Meloni "Officina per l'Italia" ...