iscrizionenewslettergif
Esteri

Usa, fine dell’incubo: default evitato all’ultimo

Di Redazione16 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Intesa in extremis fra repubblicani e democratici anche sullo shutdown. Obama: lezione importante

Usa, fine dell’incubo: default evitato all’ultimo
Barack Obama

WASHINGTON, Usa — E’ arrivato in extremis l’accordo in Senato fra repubblicani e democratici per evitare il default degli Usa e interrompere lo shutdown dello Stato federale, e il Congresso ha approvato i nuovi provvedimenti che evitano la catastrofe finanziaria al paese.

Dopo 15 giorni di impasse di governo e alla vigilia della scadenza del default, il Congresso ha approvato una legge per finanziare il governo ed evitare il fallimento degli Stati Uniti.

Il provvedimento è passato sia al Senato (81 voti favorevoli contro 18 contrari) e alla Camera (285 voti a favore, 144 contrari). L’accordo è stato approvato grazie alla negoziato in Senato il leader della maggioranza Harry Reid e il leader della minoranza Mitch McConnell.

Secondo l’intesa, il governo verrà rifinanziato fino al 15 gennaio e il tetto del debito alzato fino al 7 febbraio prossimo.

A stretto giro l’annuncio ufficiale del presidente Barack Obama che dopo aver dato il suo plauso all’accordo ha detto che “possiamo cominciare a sollevare questa nube di incertezza dalle nostre imprese e dal popolo americano”.

“Una delle cose che ho detto nel corso di queste settimane è che abbiamo capito come governare questa”, ha continuato il presidente. “La mia speranza e aspettativa è che tutti abbiano imparato che non c’è alcun motivo per cui non si possa lavorare insieme sui problemi solo perché ci sono divisioni politiche. E che con i nostri scontri abbiamo finito per nuocere al popolo americano”.

E’ stato il Senato a dire il primo sì all’intesa su shutdown e debito. In tarda serata è arrivata anche l’approvazione della Camera. “Se l’accordo raggiunto al Senato non sarà votato dal Congresso, il Tesoro non sarà più in grado prestare soldi già da domani sera, e nelle casse dello Stato resterebbe denaro liquido solo fino alla giornata di martedì ” aveva precisato il portavoce della Casa Bianca Carney.

Ma il rischio è stato scongiurato.

Aereo passeggeri precipita in Laos: 44 morti

Un aereo della Lao AirlinesVIENTIANE, Laos -- E' di 44 morti il bilancio dell'incidente aereo avvenuto questa pomeriggio lungo ...

Scampa all’impiccagione, ma attende nuova esecuzione

Pena di morteTEHERAN, Iran -- E' incredibilmente sopravvissuto al primo tentativo di impiccagione. Ma per lui è ...