iscrizionenewslettergif
Provincia

Precipitano dal Resegone: morti due alpinisti del Cai

Di Redazione7 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

I due bergamaschi erano esperti di montagna. Dovevano raggiungere i compagni al rifugio. A tradirli il maltempo

Precipitano dal Resegone: morti due alpinisti del Cai
Due alpinisti bergamaschi muoiono sul Resegone (foro courtesy www.atuttamontagna.it)

BERGAMO — Due alpinisti bergamaschi, consiglieri del Cai, sono morti durante una salita sul Resegone, nel Lecchese. I due, molto esperti di montagna, per cause in corso d’accertamento sono precipiti per 200 metri in un canalone.

Le vittime sono Enrico Villa, 46 anni, e Domenico Capitanio, 72 anni. L’incidente è avvenuto a quota 1600 metri. Secondo quanto trapelato, i due alpinisti dovevano partecipare a una riunione del Cai al rifugio in cima al Resegone sabato pomeriggio. Ma gli “amici” del Club alpino italiano, non vedendoli arrivare, hanno pensato che avessero rinunciato all’ascesa a causa del maltempo.

I parenti a casa, invece, non vedendoli rientrare sabato sera, hanno immaginato che fossero rimasti lassù in vetta, aspettando che pioggia e nebbia concedessero una tregua. Supposizioni che hanno fatto scattare l’allarme per la loro scomparsa soltanto domenica nel tardo pomeriggio.

Villa e Capitanio avevano parcheggiato l’auto a Brumano, in Valle Imagna, e da lì dovevano salire al Resegone percorrendo un sentiero più facile e tranquillo. Una “via” più sicura, considerato anche il maltempo. Ma forse a causa delle nuvole basse e della scarsa visibilità hanno deviato verso la ferrata “Gamma 2” e da lì hanno deciso arrampicarsi fino ai 1.875 metri della vetta del Resegone. Fatalmente.

Ryanair: traffico in aumento a settembre

RyanairORIO AL SERIO -- Traffico aumentato del 3 per cento nel mese di settembre 2013. ...

Il Giro in Bergamasca il prossimo 25 maggio

Il Giro d'Italia 2014 passerà anche in BergamascaBERGAMO -- Una tappa del Giro d'Italia 2014 passerà in provincia di Bergamo. È stato ...