iscrizionenewslettergif
Italia

Scuote neonato e gli causa emorragia: padre indagato

Di Redazione3 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Scuote neonato e gli causa emorragia: padre indagato
Scuote il bimbo che piange: neonato grave

TORINO — Un neonato di due settimane è ricoverato in  gravi le condizioni all’ospedale infantile Regina Margherita di Torino dopo essere stato scosso dal padre, esasperato dal suo pianto.

Il piccolo ha riportato emorragie che potrebbero comportare danni permanenti al cervello, ma per valutare le conseguenze servirà un periodo molto lungo. Il caso è stato segnalato dai medici dell’ospedale alla procura di Torino. Il genitore è indagato per lesioni.

Il piccolo è rimasto vittima della cosiddetta sindrome “Shaken Baby” o “sindrome del bambino scosso”.  Si tratta delle conseguenze di una forma di maltrattamento. Scuotendo un bambino tenuto per le braccia o al busto, si provoca una rotazione involontaria ripetuta della testa e degli arti.

Ciò porta ad una accelerazione diversa del tessuto cerebrale e dell’osso cranico. La conseguenza può essere è un’abrasione del cervello contro la corteccia cerebrale dura fissa all’osso. Ciò può provocare emorragie della retina e compromissione cerebrale diffusa.

Più di due terzi dei bambini che sopravvivono a questa sindrome subiscono danni neurologici gravi quali: disturbi allo sviluppo, gravi danni all’udito, alla vista, alla capacità di articolazione del linguaggio fino a invalidità permanenti.

Contrae l’epatite: risarcito con mezzo milione

Una trasfusione di sangueMILANO -- Mezzo milione di euro. E' questa la cifra con cui sarà risarcito dal ...

Arrabbiato con i medici estrae bomba a mano

Il policlinico "Le scotte" di SienaSIENA -- Ha dato in escandescenze contro il personale dell'ospedale. Poi arrabbiatissimo ha estratto una ...