iscrizionenewslettergif
Politica

Pdl, i dissidenti prendono tempo: nuovi gruppi? Vedremo

Di Redazione3 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Pdl, i dissidenti prendono tempo: nuovi gruppi? Vedremo
Enrico Letta e Angelino Alfano

ROMA — Hanno detto di voler formare un nuovo gruppo al Senato, sotto il nome di “Popolari”. Ma al momento in cui scriviamo la decisione finale non è ancora stata presa.

Angelino Alfano, ma anche Gaetano Quagliariello, Maurizio Lupi e Beatrice Lorenzin, hanno partecipato alla riunione dei cosiddetti “dissidenti” del Pdl. Al termine, i quasi fuoriusciti smorzano i toni di una giornata drammatica per il partito di Berlusconi.

Secondo Cicchitto, la nascita di nuovi gruppi “è tutta da vedere”. “Di scissione – dice- non si è parlato. Non abbiamo esaminato questo termine, nemmeno lontanamente – ha detto lasciando la riunione -. Non avremo un atteggiamento scissionista – ha aggiunto – ma nemmeno di appiattimento”.

Ancora non è chiaro se Alfano, Formigoni e i dissidenti di Camera e Senato andranno fino in fondo, sancendo con gruppi autonomi la scissione del Pdl. In serata la decisione resta in stand by.

Contemporaneamente si è svolta a palazzo Grazioli una riunione tra Silvio Berlusconi e diversi big. A via del Plebiscito sono arrivati Raffaele Fitto, Saverio Romano, Mara Carfagna, Renata Polverini e Gregorio Fontana. L’incontro serve per fare il punto della situazione. Ma è evidente che oggi per i berluscones si è consumato uno psicodramma dal quale sarà francamente difficile uscire in tempi brevi. Ha sintetizzato bene Maria Stella Gelmini: “I destini si sono divisi. Fine”.

Letta supera la prova. Il Pd plaude: basta ricatti

Enrico Letta e Guglielmo EpifaniROMA -- "L'essenziale è che il governo ha superato la prova, vinto la sfida e ...

Berlusconi, oggi in giunta il voto sulla decadenza

Silvio BerlusconiROMA -- A meno di colpi di scena dell'ultima ora, che paiono improbabili nonostante in ...