iscrizionenewslettergif
Bergamo

Omicidio Ruggeri: indagini proseguono a 360 gradi

Di Redazione3 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo

Gli investigatori lasciano aperte tutte le possibilità. Si cerca lo smartphone sparito

Omicidio Ruggeri: indagini proseguono a 360 gradi
Gian Mario Ruggeri

BERGAMO — Continuano a tutto campo le indagini della procura di Bergamo sull’omicidio di Gian Mario Ruggeri, il fratello dell’ex presidente dell’Atalanta Ivan Ruggeri freddato con diversi colpi di pistola da due killer in moto, sabato mattina a Castelli di Calepio.

Gli inquirenti stanno analizzando la pista che porta in Brasile dove il 44enne ha passato diverso tempo come volontario e dove potrebbe aver conosciuto diverse persone dal passato non irreprensibile. Tuttavia non si tratta dell’unica pista aperta. Le indagini sono a 360 gradi anche in Italia.

Nei giorni scorsi i magistrati hanno sentito i colleghi di Vicenza in merito al processo per frode fiscale, derubricata in false fatturazioni, in cui il Ruggeri era indagato. Si è trattato di un incontro per la raccolta di informazioni.

Ulteriori indagini sono in corso per cercare di risalire allo smartphone della vittima. Si tratta del secondo telefonino che Ruggeri aveva in dotazione, mentre il primo è stato ritrovato addosso alla vittima.

Palafrizzoni: rinviato il concerto per la festa dei nonni

Palazzo Frizzoni, sede del Comune di BergamoBERGAMO -- E' stato rinviato, a causa delle previsioni atmosferiche che danno maltempo in arrivo, ...

Bergamo, rinviata al 2014 l’ultima rata Tares

Tares: Bergamo decide il rinvio dell'ultima rata al 2014BERGAMO -- E' stato rinviato al 2014 il pagamento dell'ultima rata della Tares, la tassa ...