iscrizionenewslettergif
Salute

Ipertensione: poco sale salva il cuore

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Ipertensione: poco sale salva il cuore
Ipertensione

Se soffrite di problemi cardiovascolari e ipertensione attenti al sale. Ancor meglio se per 21 giorni mangiate cibi con poco sale e molti minerali, come potassio, magnesio, calcio ed antiossidanti.

Ciò ridurrà la pressione del sangue e l’insufficienza cardiaca, con effetti simili ai farmaci. E’ quanto dimostrato dai medici dell’Università del Michigan che hanno ideato un regime alimentare poi cucinato nel laboratorio di cucina metabolica annesso al dipartimento.

La dieta si chiama “dash” (acronimo di “dietary approaches to stop hypertension”) ed è stata valutata su 13 pazienti di 60-70 anni con pressione alta.

In linea generale, il sodio abbonda negli alimenti animali (specie se stagionati, come i formaggi ed i salumi) e scarseggia in quelli vegetali, che sono invece più ricchi in potassio (carciofi, bietole, sedano, carote, rape, spinaci e cavoli contengono più sodio delle altre verdure comunemente impiegate). Ovviamente, il sodio abbonda anche negli alimenti conservati sotto sale o in salamoia, come i capperi, alcuni pesci e le olive.

Infertilità: sterile una coppia su 4

CoppiaL'inquinamento incide in modo pesante sulla fertilità di coppia. Il dato emerge dal convegno organizzato ...

Camminare per prevenire cancro seno

CamminareBasta passeggiare un'ora al giorno tutti i giorni per prevenire il cancro al seno. Il moto ...