iscrizionenewslettergif
Poesie

“Vòltati” di Franco Loi

Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
“Vòltati” di Franco Loi

Vòltati, senza dar peso, come si fa
quando i pensieri nell’aria scivolano via,
voltati per abitudine, lenta, senza senso
come quelle donne che per strada girano
la testa per un uomo, in casa, o sulla porta,
voltati per simpatia d’un rumore lontano,
o d’una rondine su nel cielo stravolta,
voltati senza sapere, per volontà
d’un qualche pensiero bizzarro, o per bugia,
voltati per ritornare, che dimenticato
ci son io dietro le spalle per rubarti
quel niente del camminare, quel tuo andare via.

“A occidente” di Roberto Carifi

A occidente affondano le navi. Quando? E’ giusta la voce che racconta il nulla? scintillano, a volte, ...

“La terra e la morte” di Cesare Pavese

Terra rossa terra nera, tu vieni dal mare, dal verde riarso, dove sono parole antiche e fatica sanguigna e gerani ...