iscrizionenewslettergif
Scuola

Il provveditore: coniugare scuola e lavoro

Di Redazione1 ottobre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Il provveditore: coniugare scuola e lavoro
Il provveditore di Bergamo Patrizia Graziani

BERGAMO — Verrà presentato mercoledì 2 ottobre alle 15, all’auditorium dell’Istituto Superiore Quarenghi di Bergamo, il ricco ventaglio di proposte contenute nel piano di orientamento per le scuole medie e superiori bergamasche per l’anno scolastico 2013-2014. Le proposte sono rivolte a dirigenti scolastici, docenti, genitori e studenti.

“Per guidare al meglio i percorsi di orientamento degli studenti nell’ampia e qualificata offerta formativa territoriale – spiega il provveditore di Bergamo Patrizia Graziani – risulta fondamentale partire da vocazioni, attitudini e interessi, ma è anche indispensabile saperli coniugare con le richieste, le esigenze e i bisogni concreti della realtà socio-economica bergamasca e lombarda, soprattutto in questo periodo che richiede maggiore attenzione nella scelta di percorsi che sfocino in soddisfazioni occupazionali”.

“Siamo abituati a parlare di orientamento solitamente quando ci troviamo nei momenti di passaggio da una scuola ad un’altra o dalla scuola al lavoro. In realtà la velocità con cui il mercato del lavoro cambia e si trasforma impone di imparare a fare dell’auto-orientamento un processo continuo, una personale competenza” continua la dirigente dell’Ufficio scolastico di Bergamo.

L’invito è a tutti i dirigenti scolastici perché diano ampia diffusione al piano di orientamento, tenuto conto della vasta gamma di proposte e del considerevole sforzo organizzativo messo in essere dai partner coinvolti.

Il piano di orientamento, in continuità con il lavoro proposto negli ultimi anni scolastici, è il risultato dell’azione sinergica del Tavolo territoriale per l’Orientamento costituito da Ufficio scolastico territoriale, Provincia, Comune di Bergamo, Camera di commercio attraverso l’azienda speciale Bergamo Sviluppo, Confindustria e Università degli Studi di Bergamo.

L’obiettivo principale è favorire il successo personale e formativo degli studenti, nella consapevolezza che una corretta scelta del percorso di studi è correlata a risultati positivi in ambito scolastico e professionale.

Scuola, ripartono i concorsi per 300mila persone

Ripartono i concorsi nella scuola pubblica ROMA -- Il ministro dell'Istruzione, Francesco Profumo, ha confermato ieri a Savona che saranno riaperti ...