iscrizionenewslettergif
Italia

Maugeri: l’Agenzia delle Entrate chiede 31 milioni

Di Redazione30 settembre 2013 Decrease Font Size Increase Font Size Dimensione testo Stampa questo articolo
Maugeri: l’Agenzia delle Entrate chiede 31 milioni
La Fondazione Maugeri

MILANO — Un maxi risarcimento da 31 milioni di euro per danno patrimoniale e morale. E’ quanto l’Agenzia delle Entrate, costituitasi parte civile, ha chiesto agli imputati del processo Maugeri Pierangelo Daccò, alll’ex assessore alla sanità lombardo Antonio Simone e di altre tre persone che rispondono di reati fiscali.

La richiesta verrà discussa insieme a quella presentata dalla Regione guidata da Roberto Maroni il prossimo 25 ottobre. L’udienza, infatti, è slittata: stamani il gup Maria Cristina Mannocci non ha potuto nemmeno aprire formalmente il procedimento in quanto, per un disguido tecnico-brucratico, non è stato possibile trasportare dal carcere di Bollate in aula Daccò, in cella da quasi due anni e condannato in secondo grado a nove anni per il dissesto del San Raffaele.

Le accuse a vario titolo sono associazione per delinquere finalizzata alla corruzione, frode fiscale, riciclaggio e interposizione fittizia. Cinque persone, tra cui gli ex vertici della Maugeri, anche loro imputati, hanno chiesto invece il patteggiamento e dunque non seguiranno il rito ordinario.

“La presenza all’udienza preliminare non è obbligatoria” ha sottolineato il portavoce di Roberto Formigoni, l’ex presidente della Lombardia indagato nella vicenda Maugeri che oggi non si è presentato in aula ma era invece nel Pavese in visita all’ente nazionale Risi.

Sub dispersa nel lago di Como, grave istruttore

I sommozzatori durante le ricerche nel Lago di ComoCOMO -- Tragedia nel lago di Como. Una sub di 35 anni di Tavernerio è ...

Ex calciatore trovato morto sulla scogliera

Il luogo del ritrovamento del cadavere di MusellaSAVONA -- E' giallo sulla morte dell'ex calciatore Gaetano Musella, il cui cadavere è stato ...